| Comunicato stampa

Inizio dei lavori presso il «Gäbihübel»

Swissgrid avvia la costruzione di un cavo interrato presso Bözberg/Riniken

L'ultima parte del progetto di aumento della tensione a 380 kilovolt tra Beznau e Birr rappresenta per Swissgrid una novità assoluta: presso il «Gäbihübel», nella zona di Bözberg/Riniken, Swissgrid metterà infatti in cavo la linea ad altissima tensione per una lunghezza di 1.3 km. I lavori di costruzione iniziati ufficialmente oggi, dovrebbero durare fino alla fine del 2020.

L'aumento di tensione da 220 a 380 kilovolt tra Beznau (AG) e Mettlen (LU) fa parte del progetto «Rete strategica 2025» e aumenterà la sicurezza di approvvigionamento soprattutto negli agglomerati urbani di Zurigo e della Svizzera centrale. Tra Beznau e Birr è ancora presente una tratta lunga 6.5 km che verrà riconvertita.

Cablaggio parziale di «Gäbihübel»

Su un tratto di 1.3 chilometri nel «Gäbihübel», nei pressi di Bözberg/Riniken, per la prima volta Swissgrid interrerà una linea ad altissima tensione da 380 kV. «La parziale messa in cavo è un progetto tecnicamente impegnativo. Ci rallegriamo per questo importante progetto di ampliamento per la realizzazione della Rete Strategica 2025», afferma Philipp Isler, vice responsabile Grid. L'attuale linea aerea, che passa sopra l'area abitata di Neu-Riniken, sarà smantellata. Per collegare il tratto in cavo con l'attuale linea aerea si costruiranno due tratte di linee aeree tra Rüfenach e Habsburg, per una lunghezza complessiva di 5.2 chilometri. Allo stato attuale della progettazione i costi per l'intero progetto ammontano a 34 milioni di franchi, di cui 20 milioni per la messa in cavo con i due portali di transizione aereo/cavo.

Attenta collocazione delle portali di transizione aereo/cavo

A fine agosto 2018 inizierà la costruzione delle due portali di transizione aereo/cavo, che occuperanno ciascuna approssimativamente l'area di una pista di hockey su ghiaccio e collegheranno il cavo interrato con gli allacciamenti delle linee aeree alle estremità settentrionale e meridionale del «Gäbihübel». Nella fase di progettazione, Swissgrid ha accuratamente selezionato le collocazioni: il portale di transizione aereo/cavo Nord nell'area «Pfaffenfirst» è verrà collocato in modo da essere nascosto il più possibile dalla foresta circostante. I lavori di disbosco necessari alla costruzione sono già stati eseguiti e sono già iniziati gli interventi di rimboschimento. Il portale di transizione meridionale sarà costruito nell'area «Untere Stockacher», direttamente sotto la linea delle FFS di Bözberg, al fine di preservare il più possibile l'assetto paesaggistico. Per questa ragione Swissgrid raggrupperà le strutture della ferrovia con quelle delle linee trasmissione.

Visualizzazione cablaggio parziale «Gäbihübel»
Visualizzazione cablaggio parziale «Gäbihübel»

Posa dei due bauletti di tubi

Parallelamente al lavoro sui portali di transizione aereo/cavo, Swissgrid avvierà a fine agosto gli interventi di scavo e di costruzione per la posa dei cavi interrati. I cavi saranno inseriti in due blocchi di tubi di 1.5 metri di larghezza. Ciò richiede una trincea di 5 metri di larghezza e circa 2 metri di profondità. Lungo l'intera linea, il cantiere ha una larghezza di circa 25 metri.

Inserimento dei cavi e smantellamento delle linee aree

L'inserimento dei 12 cavi interrati nei due blocchi a partire dall'inizio del 2019, rappresenta una sfida impegnativa dal punto di vista logistico e tecnico: a causa dello spessore e del loro isolamento, i cavi interrati sono nettamente più pesanti rispetto ai conduttori di una linea aerea. Il peso totale dei cavi è di circa 380 tonnellate. Parallelamente alla posa dei cavi saranno realizzati i nuovi tralicci per il collegamento dei portali di transizione aereo/cavo Nord e Sud alla linea aerea esistente. Swissgrid prevede di mettere in servizio la nuova linea da 380 kV entro la fine del 2020. Nel 2021 si effettuerà lo smantellamento della linea aerea esistente da 220 kV.

La sicurezza ha la massima priorità

Per Swissgrid la sicurezza sul cantiere e lungo le strade di accesso ad Hafen (quartiere del comune di Bözberg) sono fondamentali. A tal proposito Therese Brändli, sindaco di Bözberg dichiara: «Per il consiglio comunale, la sicurezza della popolazione è la preoccupazione principale. Abbiamo pertanto concordato con Swissgrid varie misure per proteggere i residenti e gli utenti della strada nell'area residenziale di Hafen, in particolare i bambini sulla via per la scuola». Swissgrid informerà per tempo la popolazione su restrizioni e immissioni.

Una vetrina per la ricerca e per l'opinione pubblica

Nel «Gäbihübel» si potrà vedere chiaramente cosa comporta la costruzione di una linea parzialmente interrata nella rete ad altissima tensione sull'assetto paesaggistico e sull'ambiente, quali costi ne risultano e quali sono le difficoltà da gestire per quanto concerne costruzione, gestione e manutenzione. Swissgrid farà quindi seguire il progetto anche dal punto di vista scientifico. A partire dall'inizio del 2019 sarà inoltre presente un centro per visitatori che illustrerà in modo chiaro e oggettivo all'opinione pubblica quali sono le opportunità e le sfide di un cablaggio interrato.


Una storia movimentata

I primi piani per un aumento a 380 kilovolt della linea Beznau - Birr risalgono agli anni '80. Tuttavia, le diverse varianti proposte per le linee aeree vennero bloccate a più riprese dai ricorsi. Nel 1996 furono approvate e costruite la maggior parte delle sezioni della linea aerea. Nel 2011, il Tribunale Federale ha stabilito che si sarebbe dovuto elaborare un progetto di cablaggio parziale per il «Gäbihübel» a Bözberg e Riniken.

Swissgrid elabora un progetto per il cablaggio parziale

Nel 2013 Swissgrid, che nel frattempo era divenuta proprietaria della rete di trasmissione, ha presentato un progetto di cablaggio parziale all'Ufficio federale dell'energia (UFE), il quale ha dato il via libera nel luglio 2016. Da allora, presso il «Gäbihübel» sono in corso ampi progetti di pianificazione e di preparazione.

Informazioni tecniche sul progetto

Livello di tensione 380 e 220 kV
Numero di cavi 12
Peso dei cavi circa 380 t
Progettista Axpo Power AG
Impresa generale ERNE Bauunternehmnung AG
Direzione di progetto Gähler und Partner AG
Fornitore cavi Brugg Cables
Costi del progetto 34 milioni di CHF

Stephan Wartmann, Brugg Cables - Christoph Fischer, Axpo - Christoph Saxer, ERNE - Claude Huelin, Swissgrid - Therese Brändli, Gemeindeammann Bözberg - Philipp Isler, Swissgrid - Roland König, Gemeindeammann Villnachern - Ueli Müller, Gemeindeammann Riniken (da sinistra a destra)

Downloads

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.