Approvvigionamento elettrico sicuro nella regione di Berna: Swissgrid potenzia la linea Bassecourt – Mühleberg

30.08.2017

Swissgrid modernizza e potenzia la linea di trasmissione tra Bassecourt (JU) e Mühleberg (BE). La linea, parte della «Rete strategica 2025», serve ad assicurare l'alimentazione nella regione di Berna quando dal 2019 la centrale nucleare di Mühleberg sarà scollegata dalla rete. A fine agosto Swissgrid informerà la popolazione locale nel corso di due serate informative.

Il potenziamento della rete ad altissima tensione Bassecourt – Mühleberg è parte della «Rete strategica 2025», nonché uno dei progetti di rete centrali di Swissgrid. L'aumento della tensione da 220 a 380 chilovolt (kV) e l'installazione di un trasformatore assicureranno l'approvvigionamento elettrico nella regione di Berna quando, alla fine del 2019, la centrale nucleare di Mühleberg sarà disattivata. Il conseguente ammanco di 370 megawatt (MW) di alimentazione elettrica sarà compensato con importazioni di energia elettrica e la trasformazione dell'energia importata a un livello di tensione inferiore. Il trasformatore (380/220 kV) a Mühleberg potenzia ulteriormente l'infrastruttura e aumenta la quantità di energia immessa per la regione di Berna.

L'aumento di tensione è necessario per garantire la capacità di importazione e la stabilità della rete nel medio termine. Ciò è quanto mostrato dalla situazione critica, energetica e della rete, dell'inverno 2015/2016. Il 30 giugno 2017 Swissgrid ha presentato presso l'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte (ESTI) il dossier d'approvazione dei piani per l'aumento della tensione della linea Bassecourt – Mühleberg. Nel caso di uno svolgimento ottimale della procedura e del progetto, Swissgrid metterà in esercizio la linea potenziata alla fine del 2019.

Potenziamento sulla base del tracciato esistente

La modernizzazione della linea avviene sui tralicci esistenti, dunque senza effetti sul quadro paesaggistico. Solo su 54 dei 142 tralicci complessivi sono previsti interventi strutturali: rafforzamento di alcune fondamenta dei tralicci, montaggio di catene portanti doppie o aumento della tensione del cavo. Il futuro esercizio a 380 chilovolt comporterà un aumento delle emissioni acustiche pressoché impercettibile. Le emissioni rientreranno anche in futuro nei valori limite della pianificazione prescritti per legge. Il rispetto dei valori limite vigenti stabiliti dall'Ordinanza contro l'inquinamento fonico è dunque garantito. Grazie a misure tecniche implementate presso la linea attuale, l'inquinamento acustico è minimizzato già oggi.

Predisposta per 380 chilovolt sin dalla costruzione nel 1978

La linea ad altissima tensione Bassecourt – Mühleberg, lunga 45 chilometri, è stata realizzata nel 1978. La linea era stata approvata e allestita per una tensione di esercizio di 380 ovvero 220 chilovolt (kV) per ogni terna. Da allora la terna da 380 kV esercita a 220 kV e la terna da 220 kV a 132 kV. La terna che esercita a 220 kV viene ora potenziata per la trasmissione di corrente a 380 kV. L'aumento di tensione avviene nel rispetto dei valori limite dell'Ordinanza sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ORNI).

Swissgrid dialoga con la popolazione

Il dialogo con la popolazione, i Comuni, autorità e associazioni è molto importante per Swissgrid. Tra il 14 settembre e il 13 ottobre 2017 il progetto verrà esposto al pubblico nei Comuni interessati. Prima dell'esposizione al pubblico, Swissgrid informerà la popolazione relativamente al progetto sul posto e risponderà alle domande. Il primo evento informativo si svolgerà oggi dalle ore 18 alle 21 a Lyss, mentre il secondo si terrà il 31 agosto 2017 a Tavannes, sempre dalle 18 alle 21.

Condividere
Facebook
Twitter

Downloads