La Svizzera nel mercato elettrico europeo

Nel cuore dell’Europa, la Svizzera svolge un importante funzione di piattaforma. Circa l'undici percento della corrente europea passa attraverso la Svizzera. Questo rappresenta una grande sfida e responsabilità, ma la Svizzera ne trae anche dei benefici sotto vari aspetti.

Approvvigionamento elettrico sicuro

Come Paese di transito, la Svizzera è ben integrata nel sistema elettrico interconnesso europeo. Le possibilità d’importazione ed esportazione fanno in modo che in Svizzera vi sia sempre corrente a sufficienza. Nel semestre invernale, ad esempio, la Svizzera importa elettricità: la scarsa produzione di corrente dovuta ai bassi livelli nei bacini svizzeri viene compensata con l’importazione.

Approvvigionamento elettrico efficiente

Sono gli standard sviluppati insieme ai gestori di reti di trasmissione nei Paesi limitrofi e le cooperazioni internazionali a rendere possibili questi flussi di energia elettrica. Essi contribuiscono all’efficienza e alla sicurezza dell’approvvigionamento elettrico. La collaborazione in organi europei consente di far confluire le esperienze elvetiche in regolamentazioni transfrontaliere e nel contempo di portare tempestivamente in Svizzera il know-how e le informazioni riguardanti sviluppi in Europa. Queste conoscenze aiutano a rendere sicuro ed efficiente l’approvvigionamento elettrico per la Svizzera.

Creazione di valore dallo scambio di corrente

L’esportazione di corrente dipende dalla collaborazione con i mercati circostanti e funziona grazie a standard tecnici di rete e regole di mercato comuni. In questo ambito la Svizzera ha il compito di immagazzinare temporaneamente l’energia con le sue centrali ad accumulazione con pompaggio al fine di rivenderla quando cresce la domanda.

Condividere
Facebook
Twitter