Proprietario fondiario

Swissgrid e i prestatori di servizi da essa incaricati sono quotidianamente in contatto con i proprietari fondiari, sia che si tratti di progetti di costruzione pianificati, sia del taglio di alberi, dell'ispezione e della manutenzione delle linee o dell'eliminazione di guasti. Con la stipula di contratti di servitù i proprietari fondiari conferiscono a Swissgrid il diritto di costruire una linea sul loro fondo e di accedere al fondo per la manutenzione della stessa. In totale in Svizzera vi sono circa 55'000 contratti di servitù.

I tracciati di linee di trasmissione vanno a toccare tra le altre cose i fondi di proprietari privati. I proprietari ricevono un indennizzo per l'utilizzo dei propri fondi.

Con l'istituzione di una servitù un proprietario fondiario concede il diritto di gravare o utilizzare il suo fondo in una determinata maniera. In relazione agli impianti di Swissgrid, le servitù generalmente costituite sono le seguenti:

  • diritti di transito per le linee (incluso il diritto per tralicci o strutture portanti);
  • diritti di transito per dati di terzi;
  • taglio di piante e alberi nell’area della linea (restrizioni di impianto);
  • diritti di passaggio, di passo e di accesso per la manutenzione degli impianti;
  • restrizioni di costruzione e di utilizzazione nell’area della linea;
  • divieti di costruzione.

Il contratto di servitù regola i diritti e i doveri in capo a entrambe le parti contraenti. Con la stipula del contratto di servitù, il proprietario fondiario si impegna a mettere a disposizione il suo fondo per l’esercizio e la manutenzione della linea nella misura stabilita per contratto e per il periodo di tempo convenuto. Per contro, egli riceve un indennizzo stabilito nel contratto.

Solo una regolare manutenzione ad alto livello garantisce un approvvigionamento sicuro della rete. Le stazioni di smistamento e le linee devono essere costantemente ispezionate, sottoposte a manutenzione e, all'occorrenza, riparate. Inoltre è necessario il taglio di piante e alberi nell'area della linea. Per la manutenzione degli impianti di Swissgrid è condizione essenziale l'accesso alle linee e alle sottostazioni.

Swissgrid è responsabile per la pianificazione e la manutenzione dei suoi impianti, stabilisce pertanto in che misura, dove e quando occorrerà effettuare la manutenzione. La pianificazione e l’assegnazione dei mandati per le misure di manutenzione avviene dai sei punti di appoggio Laufenburg, Prilly, Castione, Landquart, Ostermundigen e Uznach. I lavori sul posto vengono effettuati da partner esterni specializzati.

La manutenzione nella pratica

 Riparazione Lauerz
Risanamento Sils i.D. – Soazza (San Bernardino)
 Trasporto di un trasformatore
 Linea 220kV-Avegno – Cavergno

La rete di trasmissione esistente deve essere modernizzata e ristrutturata. Nella «Rete strategica 2025» Swissgrid indica quali linee di trasmissione devono essere ammodernate o ampliate in Svizzera entro il 2025.

Per la costruzione di linee di trasmissione si definiscono tracciati che interessano tra le altre cose fondi di proprietà privata. La costruzione di una linea può presupporre diverse centinaia di singole servitù. Prima della presentazione di un progetto di costruzione nella procedura di approvazione dei piani quindi si stipulano contratti di servitù con tutti i proprietari fondiari interessati.

Se desiderate sapere dove vengono progettati e realizzati progetti di costruzione in Svizzera e se voi stessi ne siete interessati, visitate la pagina «Progetti di rete».

Domande sul contratto delle servitù

Chi fornisce informazioni in merito a domande relative al contratto di servitù?

Per domande relative al contratto di servitù vi preghiamo di contattarci per iscritto tramite lettera, con il modulo di contatto o per telefono al numero +41 848 010 020.

Cosa occorre fare in caso di cambio di proprietario?

Il proprietario fondiario finora gravato deve trasferire il contratto di servitù inclusi gli obblighi in esso contenuti al suo successore legale. Se un fondo gravato da servitù condotte viene venduto, il venditore dovrà cedere il contratto di servitù all’acquirente. In caso di successione ereditaria, gli impegni del proprietario fondiario deceduto passano automaticamente alla comunione ereditaria.

Per evitare malintesi e perdite di tempo il cambio di proprietario va notificato a Swissgrid. Vi preghiamo di contattarci per iscritto tramite lettera, con il modulo di contatto o per telefono al numero +41 848 010 020.

Chi può essere di aiuto nel caso in cui non si riescano a trovare i documenti concernenti una servitù esistente?

La maggior parte delle servitù non sono inserite nel registro fondiario in quanto con la stipula del contratto e la costruzione della linea sono valide anche senza tale registrazione. Se non trovate più i documenti potete rivolgervi a noi. Metteremo a vostra disposizione una copia del contratto.

Contattateci per iscritto tramite lettera, con il modulo di contatto o per telefono al numero +41 848 010 020.

Principi

Cos'è una servitù?

Con l'istituzione di una servitù un proprietario fondiario concede il diritto di gravare o utilizzare il suo fondo in una determinata maniera (cfr. Art. 730 CC). In relazione agli impianti di Swissgrid, le servitù generalmente costituite sono le seguenti:

  • diritti di transito per le linee (incluso il diritto per tralicci o strutture portanti);
  • diritti di transito per dati di terzi;
  • taglio di piante e alberi nell'area della linea (restrizioni di impianto);
  • diritti di passaggio, di passo e di accesso per la manutenzione degli impianti;
  • restrizioni di costruzione e di utilizzazione nell'area della linea;
  • divieti di costruzione.
Qual è il contenuto di un contratto di servitù?

Il contratto di servitù regola i diritti e i doveri in capo a entrambe le parti contraenti. Con la stipula del contratto di servitù, il proprietario fondiario si impegna a mettere a disposizione il suo fondo per l'esercizio e la manutenzione della linea nella misura stabilita per contratto e per il periodo di tempo convenuto. Per contro, egli riceve un indennizzo stabilito nel contratto.

Che cos'è la gestione delle servitù?

L'insieme degli aspetti di gestione, inclusi il rinnovo del contratto, l'indennizzo per i proprietari fondiari, la distribuzione di informazioni, la comunicazione con i proprietari fondiari e l'amministrazione e la gestione di qualsiasi questione giuridica relativa a tali contratti, è detto gestione delle servitù.

Che cosa accade se un proprietario fondiario non vuole sottoscrivere il contratto di servitù?

Swissgrid punta a giungere a una soluzione di comune accordo con i proprietari fondiari. Nell'ambito della procedura di approvazione del piano per la costruzione di linee è tenuta a rappresentare gli interessi del paese nella sua totalità. Se tali interessi sono in contrasto con gli interessi individuali del proprietario fondiario, c'è la possibilità di ottenere i diritti necessari anche contro la volontà del proprietario del fondo con una procedura di espropriazione.

Diritti e doveri

Dove sono disciplinate giuridicamente le servitù?

Le servitù sono disciplinate in generale nel Codice Civile svizzero (CC).

Quali diritti ha il proprietario fondiario in relazione ai diritti di transito?

Oltre al diritto all'indennizzo, i proprietari fondiari possono esigere che il proprietario di una linea, in fase di costruzione e manutenzione della stessa, abbia riguardo per la sua proprietà (cfr. Art. 737 cpv. 2 CC) e che non vengano danneggiate inutilmente le colture già presenti. Qualora si verifichino comunque dei danni, il proprietario fondiario ha diritto al relativo indennizzo.

Quali servitù devono essere documentate con un atto pubblico?

Dal 1° gennaio 2012 secondo l'Art. 732 cpv. 1 CC ogni negozio giuridico di costituzione di una servitù prediale deve essere documentato con atto pubblico. I contratti di servitù stipulati per iscritto prima di tale data restano validi e non necessitano di un atto pubblico successivo. Eventuali modifiche o integrazioni a questi contratti sono valide solo se documentate con atto pubblico.

Quali modifiche in fatto di tipologia e definizione nonché di esercizio di una linea sono consentite senza il rinnovo di una servitù?

Non è possibile fornire una risposta generica alla domanda. Dipende sempre dal contenuto del contratto di servitù in essere.

Su un fondo si prevedono lavori di costruzione. Cosa si deve tenere presente se il fondo in questione è attraversato da una linea elettrica?

Le possibilità di utilizzare liberamente il fondo sono limitate dalla servitù in essere. In caso di progetto di costruzione pianificato, si devono inoltre tenere presenti le normative vigenti in materia di approvvigionamento elettrico (Legge sugli impianti elettrici, RS 734, Ordinanza sulla corrente forte, RS 734.2, Ordinanza sulle linee elettriche, RS 734.31) e la normativa ambientale ed edilizia (in particolare l'Ordinanza sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti, [ORNI] RS 814.710). Per i lavori di costruzione nell'area della linea si applicano le linee guida SUVA per l'utilizzo di gru e macchine di movimento terra nell'area delle linee elettriche aeree.

Per motivi di sicurezza e per evitare inutili spese, raccomandiamo di informare al più presto Swissgrid di eventuali progetti di costruzione nei pressi delle linee e di discutere insieme l'ammissibilità del progetto e le ulteriori procedure.

Contattateci per iscritto tramite lettera, con il modulo di contatto o per telefono al numero +41 848 010 020.

Durata e indennizzi

Per quanto tempo il fondo verrà gravato da servitù?

La questione è disciplinata nel contratto di servitù. Il contratto può essere stipulato a tempo determinato, per cui deve essere rinnovato se, alla sua scadenza, la linea sarà mantenuta in essere, oppure a tempo indeterminato, cioè fintanto che la linea risulta necessaria e in esercizio. In questo caso la servitù termina con lo smantellamento della linea.

Le società elettriche in passato hanno gestito in modo diverso la durata dei contratti («per la durata di vita della linea», 50 anni o con altre durate). Dando seguito alle raccomandazioni dell'AES, Swissgrid stipulerà i nuovi contratti sempre e solo per la durata di vita di una linea.

Se un proprietario fondiario sottoscrive un contratto a tempo indeterminato («durata di vita della linea») la linea rimarrà in essere per sempre?

La sottoscrizione del contratto di servitù a tempo indeterminato («durata di vita della linea») significa che il contratto ha validità fintantoché esiste la linea. Il contratto scadrà quindi non appena la linea verrà smantellata.

Un contratto di servitù non determina in alcun caso per quanto tempo la linea rimarrà in funzione, indipendentemente dal fatto che sia stata concordata per contratto una durata a tempo determinato oppure indeterminato. A differenza di quanto previsto per una durata contrattuale a tempo determinato, un contratto per la «durata di vita della linea» significa solo che non sarà necessario alcun rinnovo.

Quando vengono pagati gli indennizzi per il diritto di transito concesso?

Se il diritto di transito non viene concesso per un periodo di tempo determinato, ma per l’intera durata di vita della linea, in genere l'indennizzo viene corrisposto ogni 25 anni. Per i contratti a tempo determinato, l'indennizzo viene versato al momento della stipula del contratto di servitù per l'intera durata del contratto stesso. Il contratto di servitù contiene le clausole esatte che regolano l'indennizzo.

Sulla base di quali principi vengono indennizzati i proprietari fondiari interessati dalle linee?

L'indennizzo varia in base al tipo di fondo interessato, all'attitudine alla coltivazione, alla tipologia di servitù ecc. La base per l'indennizzo delle servitù è costituita dalle difficoltà causate dalla linea e riconoscibili al momento della costituzione ovvero del rinnovo o del risarcimento.

La maggior parte delle servitù di Swissgrid riguardano fondi agricoli. In questi casi l'indennizzo si basa sulle raccomandazioni comuni dell'Unione Svizzera dei Contadini (USC) e dell'Associazione delle aziende elettriche svizzere (AES). Le aliquote di indennizzo vigenti sono consultabili in USC Fiduciaria e Stime.

Si applicano aliquote di indennizzo diverse per fondi agricoli e terreni edificabili?

Sì. Le servitù per superfici agricole non vengono indennizzate come quelle per i terreni edificabili. Se una linea attraversa un terreno edificabile, di norma come servitù si concorda una limitazione edilizia in virtù della quale si calcola l'indennizzo.

Tipo di linea

In cosa differiscono i diritti di transito per linee sottoterra e in superficie?

Dal punto di vista formale non vi sono differenze tra i diritti di transito per le linee sottoterra e per quelle posate in superficie. Tuttavia, essendo le linee sottoterra non visibili, in caso di linee sottoterra la servitù deve essere necessariamente iscritta nel registro fondiario. Questo non è richiesto per le linee aeree. Dal punto di vista contenutistico le servitù per linee sottoterra e in superficie possono differire leggermente. Ad esempio per le linee cablate sono necessarie restrizioni edilizie e di impianto in modo tale che l'accesso alla linea sia garantito in qualsiasi momento senza troppo dispendio.

Si possono richiedere lo spostamento o il cablaggio di una linea esistente?

Con la stipula del contratto di servitù, il proprietario fondiario si impegna a mettere a disposizione il suo fondo per l'esercizio e la manutenzione della linea nella misura stabilita per contratto e per il periodo di tempo convenuto, e per questo riceve un indennizzo. Se il proprietario del fondo gravato richiede uno spostamento della servitù ovvero della linea in ragione di un cambiamento delle sue esigenze di utilizzo, dovrà sostenere lui stesso i costi connessi all’operazione (Art. 742 cpv. 1 CC).

In quali circostanze una domanda di costruzione è da ritenersi un «progetto di costruzione in prossimità di una linea»?

Lungo la rete di trasmissione è possibile tracciare un corridoio di 100 metri a destra e sinistra della linea. All’interno di questo corridoio le domande di costruzione vengono definite «progetti di costruzione in prossimità di una linea» e devono essere esaminate da Swissgrid e talvolta anche dall’Ispettorato federale degli impianti a corrente forte (ESTI).

Per quale motivo non è possibile costruire in prossimità delle linee?

Non è esatto dire che non si possa assolutamente costruire all’interno del corridoio di 100 metri che corre lungo una linea di trasmissione. Tuttavia è necessario verificare le condizioni in cui si costruisce. Qualora il progetto di costruzione risulti realizzabile, occorre anche far sì che in cantiere siano rispettate delle norme al fine di garantire la sicurezza.

Cosa accade quanto viene presentata una domanda di costruzione in prossimità di una linea?

Swissgrid raccoglie tutte le domande di costruzione in prossimità della rete di trasmissione. Poi consegna tali domande di costruzione ai prestatori di servizi regionali, i quali verificano se la domanda di costruzione sia rilevante per la rete di trasmissione. Sono diversi i fattori determinanti a questo riguardo, fra cui ci sono la distanza del progetto di costruzione dalla rete di trasmissione o anche il rispetto dei valori elettromagnetici limite. Se il progetto di costruzione è rilevante, il prestatore di servizi presenta ricorso su incarico di Swissgrid. Qualora anche dall’esame dettagliato risulti che la domanda di costruzione sia da reputarsi critica, viene presentata una domanda all'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte (ESTI). L’ESTI dal canto suo decide se e a quali condizioni sia possibile costruire.

Chi esamina le domande di costruzione?

I prestatori di servizio regionali si occupano di evadere le domande di costruzione per Swissgrid. Nello specifico:

  • Regione Svizzera centro-orientale: Alpiq EnerTrans AG
  • Regione Svizzera nord-occidentale: BKW Energie SA
  • Regione Svizzera occidentale: Alpiq EnerTrans AG
  • Regione Svizzera meridionale: Azienda Elettrica Ticinese (AET)

Tutte le richieste per un progetto di costruzione possono essere presentate a Swissgrid: info@swissgrid.ch

Chi decide se si può costruire e le condizioni da rispettare?

Per il processo decisionale è importante il luogo interessato dalla domanda di costruzione. Per l’area della linea (5 m dal conduttore più esterno) la decisione in merito a se e a quali condizioni si possa costruire spetta all'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte (ESTI). La base per la decisione è la richiesta ESTI che viene presentata da Swissgrid. Al di fuori dell’area della linea la decisione spetta a Swissgrid. Alla base di questa decisione ci sono ad es. i contratti di servitù e di diritto di passaggio e il rispetto di tutte le norme.

Quali sono le norme da rispettare?

Per le domande di costruzione in prossimità delle linee sono rilevanti fra le altre le seguenti norme:

A chi mi posso rivolgere se desidero costruire o ristrutturare in prossimità di una linea?

Se desiderate costruire in prossimità di una linea di trasmissione, rivolgetevi a Swissgrid: info@swissgrid.ch

Condividere
Facebook
Twitter

Prestatore di servizi

Dal 1° gennaio 2016 Alpiq EnerTrans garantisce la gestione delle servitù in qualità di unico prestatore di servizi incaricato da Swissgrid.

  Ulteriori informazioni

Contatto

Avete delle domande o desiderate apportare delle modifiche al vostro contratto di servitù? Contattateci tramite il modulo di contatto o per telefono.

 Modulo di contatto
Telefono +41 848 010 020

News

19.10.2017

Sottostazione di Romanel: gli impianti di Swissgrid sono in funzione

Questi nuovi impianti contribuiscono alla sicurezza di appr...>

28.07.2017

Digitalizzazione della rete ad altissima tensione svizzera

La documentazione relativa alla rete ad altissima tensione,...>

13.02.2017

Collegamento Nant de Drance: il permesso per la costruzione del ultimo segmento La Bâtiaz – Le Verney è stato concesso

Il permesso per la costruzione della linea sotterranea cabl...>

16.12.2016

Chamoson – Chippis: il Tribunale amministrativo federale ha respinto i ricorsi

Con la sua sentenza del 14 dicembre 2016, il Tribunale ammi...>

21.10.2016

Primo colpo di piccone alla sottostazione di Avegno

Inizia una nuova era per la sottostazione di Avegno (TI).
Tutte le news