Swissgrid plasma il mercato svizzero ed europeo dell'elettricità

La liberalizzazione del mercato europeo dell'elettricità procede spedita e ha come scopo quello di aprire i mercati dei diversi paesi e costruire un mercato interno comune dell'elettricità a livello europeo. Si tratta di un'evoluzione che interessa anche la Svizzera. Data la sua posizione centrale, le sue numerose linee di interconnessione internazionale e la flessibilità della sua capacità idroelettrica, la Svizzera rappresenta in Europa un'importante piattaforma dell'energia elettrica e affinché la Svizzera sia in grado di assolvere a tale ruolo anche in futuro, Swissgrid rappresenta gli interessi svizzeri in Europa in seno a numerosi organismi, tra cui l'ENTSO-E. Inoltre, Swissgrid si impegna per un rapido allacciamento al mercato interno europeo dell'elettricità, affinché i flussi dell'energia elettrica, che risentono sempre più delle condizioni di mercato, si possano prevedere e gestire con efficienza, garantendo così un valore aggiunto all'economia svizzera in generale.

Swissgrid promuove la concorrenza sul mercato dell'elettricità anche all'interno dei confini nazionali, ad esempio creando un mercato per l'energia di regolazione e gestendolo in maniera attiva. Swissgrid ha bisogno dell'energia di regolazione per compensare la differenza tra produzione e consumo di energia elettrica, e dunque per rispettare la frequenza di 50 Hertz. Swissgrid è stata poi in grado di ridurre notevolmente i costi per le prestazioni di servizio relative al sistema, modificando e ampliando la gamma di prodotti, aprendo il mercato agli operatori internazionali e introducendo il pooling di regolazione.

Condividere
Facebook
Twitter