«Il praticantato è adatto a chiunque voglia assumersi la responsabilità del futuro energetico»

Autore: Stephanie Bos


L’energia è un bene prezioso. Quest’inverno ce lo ha dimostrato oltre ogni dubbio. Assicurare la stabilità della rete elettrica svizzera e garantire un approvvigionamento elettrico ininterrotto: è questo il compito di Swissgrid. Gli oltre 600 collaboratori e collaboratrici sviluppano le migliori soluzioni per la rete svizzera di trasmissione con forte motivazione e grande impegno.

In un’intervista Beatriz Alvarez, Specialist Ancillary Services & Analytics, e Julius Schwachheim, Head of Capacity and Congestion Management, parlano della loro carriera presso la società di rete e dei loro «umili inizi» come praticanti.

Beatriz Alvarez

Specialist Ancillary Services & Analytics

Julius Schwachheim

Head of Capacity and Congestion Management


Beatriz Alvarez, Julius Schwachheim, entrambi siete arrivati in Swissgrid grazie a un praticantato dopo gli studi universitari. Cosa studiavate all’epoca e come siete venuti a conoscenza di Swissgrid?

Beatriz: Sono venuta a conoscenza di Swissgrid per una fortuita coincidenza. Vengo da una formazione universitaria in fisica, che ho seguito a Ginevra, nel corso della quale sono sempre stata intrigata dal tema dell’energia in particolare. In seguito, nell’ambito di un programma di scambio presso il Politecnico federale, ho avuto modo di affacciarmi al mondo dell’elettrotecnica. Dopo aver conseguito il master, ho lavorato come collaboratrice scientifica presso l’Empa. La famiglia del mio ragazzo vive ad Aarau e la sede principale di Swissgrid è proprio accanto alla stazione. Un giorno il mio ragazzo mi ha chiesto se volessi tentare la fortuna in Swissgrid.

E qual è stata la tua reazione?

Beatriz: Ho visitato il sito web dell’azienda per informarmi sulle competenze di Swissgrid e sulle sue diverse aree di specializzazione e mi è piaciuto quel che ho letto. Così mi sono candidata e fortunatamente sono riuscita a ottenere un posto di praticantato. È successo poco più di un anno fa.

Oggi ho un posto fisso e lavoro in Swissgrid come Specialist Ancillary Services & Analytics.

E a te com’è andata, Julius? Il tuo periodo di praticantato è stato un po’ più lungo.

Julius: Esatto, ho mosso i primi passi in Swissgrid più di dieci anni fa. All’epoca studiavo elettrotecnica in Germania e non conoscevo la società di rete svizzera. Durante l’ultimo semestre, il mio professore di allora mi ha raccomandato vivamente Swissgrid come argomento della tesi di master. Era il 2012. Ed è così che ho ottenuto il mio posto di praticantato.

I tirocinanti vengono seguiti da vicino e integrati in team consolidati, raccogliendo preziose esperienze lavorative in un contesto dinamico.
I tirocinanti vengono seguiti da vicino e integrati in team consolidati, raccogliendo preziose esperienze lavorative in un contesto dinamico.

Che cosa ti ha spinto a fare un praticantato in Swissgrid?

Julius:  Da un lato, nell’ambito della tesi di master avevo già partecipato a molti progetti pratici di Swissgrid, che desideravo assolutamente portare avanti. Dall’altro, il praticantato in Swissgrid mi ha dato la possibilità di approfondire le conoscenze negli ambiti tecnici di cui mi ero già occupato e che avevano suscitato il mio interesse durante gli studi universitari. Il praticantato è stato il passo più semplice per fare ulteriori esperienze in Swissgrid. Per me, vale ancora oggi.

Beatriz: Poiché, a differenza di Julius, non ho una formazione in elettrotecnica, per me il praticantato ha rappresentato un nuovo orientamento. A convincermi è stata l’idea di poter avere un impatto positivo sull’ambiente, motivo per cui ho accettato il praticantato con interesse.

Per te lavorare in Swissgrid è stato più o meno un nuovo inizio. Come ti sei sentita?

Beatriz: All’inizio, in effetti, non è stato facile affrontare il nuovo ambiente. Inoltre, il tedesco mi ha creato problemi perché è una lingua che non conosco. Dopo qualche mese, sono riuscita a passare da un progetto incentrato sull’intelligenza artificiale a uno che riguardava maggiormente il campo dell’elettrotecnica. Il cambiamento è stato prezioso per me e l’opportunità di effettuarlo è una prova dell’agilità con cui si lavora in Swissgrid. Mi hanno sempre affiancata e seguita. Questo mi ha permesso di imparare molto durante il praticantato e di essere coinvolta sin dall’inizio. Mi è piaciuto molto.

Julius: In Swissgrid, naturalmente, ho trovato esattamente l’ambiente che avevo già imparato a conoscere e ad apprezzare. L’aspetto grandioso di un praticantato in Swissgrid è che si lavora sin dall’inizio a progetti pratici che aiutano l’azienda nel suo complesso a progredire. All’epoca, nell’ambito del praticantato, mi è stato permesso di accompagnare all’estero un team di gestione di Swissgrid per un progetto al quale ho partecipato attivamente. È stata una sfida, ma l’effetto sull’apprendimento è stato notevole.

«A convincermi è stata l’idea di poter avere un impatto positivo sull’ambiente, motivo per cui ho accettato il praticantato con interesse.»

Beatriz Alvarez

Che impressione vi siete fatti di Swissgrid come azienda attraverso il vostro praticantato?

Beatriz: Ho imparato che Swissgrid lavora in modo molto orientato alle soluzioni. La chiave è la comunicazione aperta: mi sono sempre sentita ascoltata e presa sul serio, il che è fondamentale per il benessere in un’azienda. Inoltre, Swissgrid non è strutturata gerarchicamente, ma ha una forte struttura orizzontale. È possibile scambiare liberamente idee con tutte le persone dell’azienda, fare domande e acquisire conoscenze. Questa cultura positiva di prossimità mi attrae ancora oggi. È sempre possibile stabilire legami e scambiare idee al di là dei confini del team e della materia.

Julius: Questa cultura aperta mi attraeva già molto all’epoca. Anche come praticante, mi sono sentito una parte importante del team.

Dopo il praticantato, entrambi avete accettato un impiego fisso in Swissgrid. Quali sono le maggiori differenze rispetto ai vostri inizi?

Julius: Nel mio caso, soprattutto la responsabilità: nel 2016 mi è stato permesso di assumere la direzione del team che oggi gestisco. Nella mia funzione, ora sono responsabile del tipo di progetti che all’epoca ho supportato come praticante. Tuttavia, il percorso da volontario a membro del team di gestione è sempre stato caratterizzato dal fatto che il team di gestione, sia allora che oggi, offre un immenso sostegno ai collaboratori e alle collaboratrici e dà loro le responsabilità adeguate. Questo vale anche per i praticanti e le praticanti. Parte della ricetta del successo di Swissgrid consiste nel fatto che il personale non è visto semplicemente come manodopera a basso costo, ma gli vengono impartite competenze preziose e offerte prospettive. A mio avviso, il fatto che negli ultimi anni siamo spesso riusciti a reclutare talenti interni per le nostre posizioni dirigenziali parla da sé ed è essenziale, soprattutto in tempi di carenza di specialisti e specialiste. Questo percorso di promozione inizia già dal praticantato.

Beatriz: Inizialmente il mio praticantato doveva durare solo un anno. Ma il mio superiore mi ha lanciato l’idea di rimanere più a lungo e di cimentarmi in un nuovo campo di attività, naturalmente con la preparazione e l’accompagnamento adeguati. Ho avuto il coraggio di compiere questo passo e sono stata formata di conseguenza nel periodo finale del mio praticantato. Sto ancora imparando cose nuove ogni giorno, ma posso sempre contare sul sostegno del mio superiore e di tutto il mio team. Un obiettivo intermedio che mi sono posta è: presto farò telefonate in tedesco. (ride)

In qualità di società nazionale di rete, offriamo la possibilità di svolgere un lavoro interessante e utile.
In qualità di società nazionale di rete, offriamo la possibilità di svolgere un lavoro interessante e utile.

Per vostra esperienza personale: a chi raccomandereste vivamente di intraprendere un praticantato in Swissgrid?

Julius: A causa della crisi energetica di quest’inverno, molte più persone sono ora consapevoli di ciò che facciamo, dell’importanza di un approvvigionamento energetico sicuro e del ruolo essenziale che riveste la nostra rete. Quindi, per chiunque desideri dare un’occhiata dietro le quinte dell’approvvigionamento energetico e assumersi presto delle responsabilità, Swissgrid è il luogo ideale e un praticantato è perfetto per iniziare.

Beatriz: Consiglio il praticantato in Swissgrid a tutti coloro che vogliono fare un’esperienza lavorativa in un’atmosfera positiva e motivante. È facile trovare il proprio posto in azienda e Swissgrid è estremamente accomodante e flessibile. Abbiamo una cultura dell’accoglienza, che per me è importante. Per questo motivo la consiglio vivamente, soprattutto alle donne: il settore dell’energia è ancora appannaggio degli uomini, ma in Swissgrid vengono organizzati eventi speciali, workshop e simili per il personale femminile. In generale, Swissgrid attribuisce grande importanza alla diversità e all’inclusione.

«Per chiunque desideri dare un’occhiata dietro le quinte dell’approvvigionamento energetico e assumersi presto delle responsabilità, Swissgrid è il luogo ideale e un praticantato è perfetto per iniziare.»

Julius Schwachheim


Autore

Stephanie Bos
Stephanie Bos

Communication Manager


  • | Blog

    «User-centered design» per una rete elettrica ancora più sicura

    Leggi l'articolo
  • | Blog

    La carenza di personale qualificato è un problema per la rete elettrica?

    Leggi l'articolo
  • | Blog

    I contratti tecnici e i loro limiti

    Leggi l'articolo

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.