Ma che cos’è questo cinguettio?

Linee elettriche ad altissima tensione e uccelli

Autore: Sandra Bläuer

Dal punto di vista elettrico, una linea della rete di trasmissione svizzera è costituita da tre fasi che trasportano la corrente. Ogni fase è costituita da uno o più conduttori, i cosiddetti fasci di conduttori. I conduttori sono in alluminio e hanno un diametro compreso tra 2,8 e 3,6 centimetri. La fune di guardia corre da una cima del traliccio all’altra. È più sottile dei conduttori, serve per la messa a terra e quindi per la protezione dalla folgorazione diretta.

Quanto sono pericolose le linee elettriche ad altissima tensione per gli uccelli?

Le linee elettriche aeree causano solo una piccola percentuale di decessi accidentali di molte specie, che diventa una percentuale decisamente elevata per altre. Diversi studi dimostrano che, in linea di principio, diverse specie di uccelli possono subire incidenti nelle linee elettriche aeree, seppur in misura diversa. Analizziamo da vicino due potenziali pericoli.

Scariche elettriche: la mortalità degli uccelli dovuta all’elettrocuzione è relativamente bassa per le linee elettriche ad altissima tensione (220/380 kV), poiché nelle reti di trasmissione i conduttori delle diverse fasi sono molto distanti tra loro. Se un uccello vola tra i conduttori, la sua apertura alare non è sufficiente per innescare un corto circuito. L’uccello non riceve quindi scariche elettriche. Tuttavia, più basso è il livello di tensione, più alto è il rischio che questo fenomeno si produca, perché la distanza tra i conduttori è minore. È necessario mantenere una distanza di sicurezza di 1 centimetro ogni 1000 volt. Per una linea da 220 000 volt, la distanza tra i fili, dal traliccio, dal suolo o addirittura dagli alberi è quindi di almeno 2,2 metri; per una linea da 380 000 volt, di 3,8 metri. Se la distanza è troppo poca, c’è il rischio di un cosiddetto arco elettrico. La corrente viene trasmessa attraverso l’aria, come un fulmine.

Collisione: il pericolo di collisione dipende principalmente dalla posizione della rete di trasmissione. Se le sezioni della linea corrono al di sopra degli habitat e delle aree frequentate dalle specie di uccelli potenzialmente interessate, il pericolo di collisione aumenta. La maggior parte delle collisioni avviene a livello della fune di guardia. È molto più sottile dei conduttori e, pertanto, meno visibile. Quando gli uccelli evitano i conduttori all’ultimo momento, la fune di guardia si trasforma in un pericolo. Utilizzando fasci di conduttori e di una fune di guardia più spessa, è possibile ridurre le collisioni. Nei casi in cui il pericolo di collisione è maggiore, ad esempio in corrispondenza di attraversamenti fluviali o in prossimità di habitat naturali, Swissgrid utilizza le cosiddette marcature dei conduttori bianche e nere come efficace misura di protezione.

La mortalità della maggior parte delle specie di uccelli è generalmente molto elevata nel primo anno di vita. Per mantenere stabili le popolazioni, una media di circa il 33% degli uccelli vecchi e giovani deve sopravvivere fino alla successiva stagione riproduttiva. Diamo un’occhiata all’Engadina, dove vivono numerosi uccelli. Secondo il rapporto sulla sostenibilità ambientale relativo all’ampliamento della linea ad altissima tensione tra Pradella e La Punt, la percentuale di decessi causati dalla linea è pari a circa il 3% della popolazione totale di tutti gli uccelli alla fine della stagione riproduttiva. A prima vista, questo valore non sembra particolarmente elevato.

La sicurezza prima di tutto

  • Tuttavia, le perdite possono essere importanti per le specie rare o minacciate e per le specie di grandi dimensioni con un’ampia apertura alare. Più le dimensioni di una specie di uccelli sono grandi, più diminuisce il numero di covate all’anno e il numero di piccoli per covata. La morte per folgorazione o collisione di un gufo reale ha quindi un impatto molto più elevato di quella di un fringuello di montagna o di un merlo. Swissgrid si assume la propria responsabilità con diverse misure per proteggere gli uccelli.
  • Per ciascun progetto di rete, Swissgrid esamina sia la linea aerea che le varianti di cablaggio. Per le nuove linee aeree, Swissgrid sceglie un tracciato che evita il più possibile aree altamente sensibili come le riserve di uccelli acquatici e migratori di importanza nazionale. Swissgrid valuta anche il cablaggio (parziale) delle linee per progetti specifici.
  • Le distanze tra i bracci su cui si posano gli uccelli e gli elementi in tensione devono essere calcolate in modo da evitare guasti a terra o corto circuiti.
  • Se la situazione sul posto lo richiede, è possibile adottare precauzioni sulle strutture portanti (tralicci) per evitare guasti a terra e corto circuiti; ad esempio, montando elementi isolanti, allestendo marcature dei conduttori ad alto contrasto o i cosiddetti «dissuasori per uccelli».
  • Il flusso principale di uccelli migratori vola lungo le Alpi. Il potenziale di pericolo è elevato nel caso di linee che corrono trasversalmente alla direzione della valle. Altre aree sensibili sono, ad esempio, gli attraversamenti di fiumi e laghi. Nelle aree con habitat sensibili, con presenza di specie prioritarie nazionali o con rotte di migrazione degli uccelli, Swissgrid progetta e costruisce le linee in modo da ridurre al minimo il pericolo di collisione.
  • Durante la realizzazione, Swissgrid si assicura che i lavori per la costruzione delle linee nelle aree sensibili siano concentrati, per quanto possibile, in un periodo di tempo adeguato. In questo modo si evita di disturbare gli uccelli, soprattutto con i voli degli elicotteri, durante la fase riproduttiva.

«L’UFAM accoglie con favore l’impegno di Swissgrid per attuare misure di protezione degli uccelli sulle linee elettriche aeree. Grazie alle misure adottate a livello locale per ridurre il pericolo di folgorazione e di collisione, Swissgrid si assume la responsabilità di garantire un approvvigionamento elettrico sicuro e di proteggere le specie.»

Ufficio federale dell’ambiente (UFAM)
Se necessario, i cosiddetti dissuasori per uccelli sono fissati sopra il braccio.
1/4: Se necessario, i cosiddetti dissuasori per uccelli sono fissati sopra il braccio. Impediscono agli uccelli di posarsi sugli isolatori e di sporcarli con gli escrementi, che nel peggiore dei casi potrebbero innescare un corto circuito e portare alla morte dell’animale. Allo stesso tempo, provocano reazioni indesiderate negli uccelli (ad esempio, manovre evasive) e rappresentano un pericolo di lesioni. Pertanto, dovrebbero essere utilizzati solo in casi eccezionali e solo quando non esistono alternative più efficaci.
La marcatura dei conduttori bianca e nera è una misura protettiva efficace per prevenire le collisioni.
2/4: La marcatura dei conduttori bianca e nera è una misura protettiva efficace per prevenire le collisioni.
La marcatura dei conduttori bianca e nera è una misura protettiva efficace per prevenire le collisioni.
3/4: La marcatura dei conduttori bianca e nera è una misura protettiva efficace per prevenire le collisioni.
La marcatura dei conduttori bianca e nera è una misura protettiva efficace per prevenire le collisioni.
4/4: La marcatura dei conduttori bianca e nera è una misura protettiva efficace per prevenire le collisioni.

Inoltre, ci sono progetti in cui i promotori hanno realizzato, insieme a Swissgrid, cassette di nidificazione per specie di uccelli particolarmente minacciate. Ad esempio, cassette di nidificazione per taccole o gheppi. Interessante, vero? Leggete il post sul blog a questo proposito: La rete ad altissima tensione ospita uccelli

E nel caso ve lo stiate chiedendo: quindi anche una persona potrebbe sedersi su una linea ad altissima tensione senza subire lesioni? Sì, purché sia sufficientemente distante dagli altri conduttori, dal traliccio, dal suolo o da qualsiasi altro elemento conduttore. Tuttavia, noi esseri umani dovremmo stare lontani dalle linee elettriche, anche quando pratichiamo sport ad alta quota. Tutte le informazioni necessarie su come proteggersi e come comportarsi correttamente in prossimità delle linee elettriche sono riportate qui: Comportamento in prossimità di una linea


Autore

Sandra Bläuer
Sandra Bläuer

Communication Manager


  • | Blog

    «Per l’approvvigionamento elettrico del futuro servono rame e intelligenza»

    Leggi l'articolo
  • | Blog

    Una relazione armoniosa con l’UE è vantaggiosa per tutti

    Leggi l'articolo
  • | Blog

    La situazione 200 anni dopo

    Leggi l'articolo

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.