Progetto di rete All'Acqua – Vallemaggia – Magadino

Swissgrid aumenta la capacità delle linee tra All'Acqua e Magadino. Ciò è necessario per poter trasportare la produzione dalla centrale idroelettrica nella Vallemaggia. Grazie a questa misura è possibile smantellare circa 60 km di linee esistenti.

Il vostro contatto per questo progetto

Alessandro Cameroni
Alessandro Cameroni

Telefono +41 58 580 21 11
info@swissgrid.ch

Zona di pianificazione
Zona di pianificazione
Smantellamento
Smantellamento
Linea esistente
Linea esistente
Sottostazione
Sottostazione

Panoramica

Nel novembre 2013 il cantone Ticino, Swissgrid, l'Azienda elettrica ticinese (AET) e le Ferrovie Federali Svizzere (FFS), di comune accordo con l'Ufficio federale dell'energia (UFE), hanno avviato insieme lo «Studio generale per la rete ad altissima tensione in Ticino».

Grazie allo smantellamento di diverse linee ormai sorpassate, la lunghezza complessiva della rete di linee viene ridotta da 197 km a 137 km. Questo progetto permette una riduzione degli effetti sugli insediamenti, sulle aree protette nazionali e cantonali e su preziosi territori dell'Alto Ticino aumentando contemporaneamente la capacità di trasporto della rete e migliorando il trasporto dell'energia prodotta nella Vallemaggia.


Progetto

L'area di pianificazione è stata stabilita in seguito a una valutazione complessiva della situazione nell'Alto Ticino per la definizione di un nuovo corridoio tra Lavorgo e Airolo (PSE 106). L'oggetto di questa area di pianificazione è una riorganizzazione generale delle linee del distretto e un considerevole alleggerimento dei preziosi paesaggi.

Dal punto di vista elettrico porta alla separazione delle linee da 380 kV della trasmissione interregionale e internazionale dalle linee a 220 kV dell'alimentazione e del trasporto della produzione locale con conseguente eliminazione degli attuali problemi di sovraccarico.

Oltre all'aumento della capacità di trasporto della rete della produzione della Vallemaggia, che attualmente non è sufficiente, la «Soluzione per la riorganizzazione» permette un notevole alleggerimento di paesaggi preziosi, in particolare grazie allo smantellamento delle linee da 220 kV Peccia – Lavorgo, Peccia – Handegg e Robiei – Innertkirchen. In tal modo si possono attuare importanti miglioramenti paesaggistici nelle aree Alpe Zaria (inserito nell'Inventario federale delle zone paludose di particolare bellezza e di importanza nazionale), Campolungo (inserito nell'Inventario federale dei paesaggi e delle bellezze naturali di importanza nazionale), Cristallina, nella Vallemaggia inferiore e nella Valle Bedretto. Inoltre la soluzione proposta permette un alleggerimento di diverse aree abitative e industriali, in particolare tra Cevio e Avegno, a Cardada e nell'area di Riazzino.


Studio generale reti ad alta e altissima tensione in Ticino

Lo studio ha preso in considerazione 70 diverse varianti della configurazione di rete. La valutazione è avvenuta in diverse tappe che hanno visto la graduale riduzione delle varianti plausibili. Il lavoro di valutazione è stato effettuato insieme all'Ufficio federale dell'energia, all'Ufficio federale dell'ambiente e alcuni altri uffici federali e associazioni per la tutela dell'ambiente e la pianificazione del territorio, e ha infine ha portato alla scelta della variante denominata Leventina + 14.

Questo studio punta a individuare un approccio generale e di lungo termine per la rete di trasmissione che coordini gli obiettivi di risanamento e ammodernamento delle linee di trasmissione con quelli della pianificazione del territorio. In una prima fase è stata presa in considerazione l'area che viene denominata «Circoscrizione Alto Ticino – Parte occidentale» e la Vallemaggia, il Locarnese fino a Magadino, la Valle Bedretto e l'Alta Leventina fino a Lavorgo. In un momento successivo si prenderanno in considerazione altre zone del cantone.


Uomo & ambiente

Paesaggio

Grazie allo smantellamento di diverse linee oramai obsolete – si potrà passare da un totale di 197 km a 137 km di linea – la «Soluzione di riordino» permette un minore impatto sugli abitati, su aree protette d’importanza nazionale e cantonale e su paesaggi di pregio dell’Alto Ticino a fronte dell’aumento della capacità di trasporto e di una migliore evacuazione della produzione della Vallemaggia.

Protezione della natura

Oltre ad aumentare la capacità di trasporto (evacuazione) della produzione della Vallemaggia, ora insufficiente, la «Soluzione di riordino» consente un importante sgravio di paesaggi pregiati, in particolare grazie allo smantellamento delle linee 220 kV Peccia – Lavorgo, Peccia – Handegg e Robiei – Innertkirchen. Ciò permette importanti vantaggi paesaggistici all'Alpe Zaria (oggetto dell’inventario federale delle zone palustri di particolare bellezza e d'importanza nazionale), al Campolungo (oggetto dell’ Inventario federale dei paesaggi e dei monumenti naturali d'importanza nazionale), nella zona del Cristallina, nella bassa Vallemaggia e in Valle Bedretto.


Downloads


News di rete

  • | Comunicato stampa

    Inizio dei lavori presso il «Gäbihübel»

    Leggere l'articolo
  • | News

    Chamoson – Chippis: inizio dei lavori

    I lavori preparatori per la costruzione della linea aerea ad altissima tensione Chamoson – Chippis, iniziati nello scorso mese di gennaio, sono ormai giunti al termine per le due prime tratte tra Chalais e Sierre e tra Sion e Vex.
    Leggere l'articolo
  • | News

    Chamoson – Chippis: studio geologico supplementare

    Nel 2015 il geologo cantonale vallesano ha richiesto un ulteriore studio sui «pericoli naturali» per il progetto della linea ad altissima tensione Chamoson - Chippis.
    Leggere l'articolo

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.