Swissgrid e i SiL hanno rinnovato gli impianti elettrici della sottostazione di Romanel. I lavori sono ora terminati. Yves-André Bagnoud, Responsabile ufficio Studi e Progetti dei Services industriels de Lausanne (SiL), ci racconta la storia di questa sottostazione e ci parla della sua importanza per i SiL.

Yves-André Bagnoud

Responsabile ufficio Studi e Progetti dei Services industriels de Lausanne (SiL)


La sottostazione di Romanel è una delle più antiche della Svizzera romanda. Come è nata?
Dopo la Prima guerra mondiale, le aziende che distribuivano elettricità nella regione hanno dovuto talvolta affrontare problemi di approvvigionamento. I principali produttori (tra cui la Città di Losanna) si riunirono quindi per dare vita a Energie-Ouest-Suisse (EOS) e costruire una linea di trasporto dell'elettricità tra Saint-Maurice nel Vallese e Pierre-de-Plan a Losanna. La linea fu messa in servizio il 13 settembre 1920. Losanna forniva elettricità anche a Ginevra e alla vallée de Joux: fu così che nacque la prima rete. Negli anni '20 ci fu un'enorme richiesta di elettricità poiché tutti volevano illuminazione, acqua calda e piastre di cottura.

Nel 1934, la sottostazione 125 kV era costruita a Romanel

Negli anni '30 Losanna fu presa dalla febbre dell'edilizia, con conseguente necessità di aumento della tensione per distribuire l'elettricità, da qui la costruzione nel 1934 della sottostazione da 125 kV di Romanel. Questa garantiva la connessione tra la rete locale e le linee di trasporto di EOS. La sottostazione fu ampliata nel tempo e nel 2014 il Consiglio comunale di Losanna approvò un pacchetto da CHF 18 milioni per la ristrutturazione degli impianti dei SiL a Romanel.

1/2: La sottostazione di Romanel, probabilmente degli anni '30
2/2: La sottostazione di Romanel, probabilmente degli anni '50

Che importanza ricopre questa sottostazione per i SiL al momento?
La sottostazione da 220/125 kV è essenziale per la sicurezza dell'approvvigionamento elettrico nella regione di Losanna, insieme alla sottostazione di Banlieue-Ouest a Crissier. Entrambe collegano la rete di distribuzione di Losanna alla rete di trasporto dell'elettricità di Swissgrid. Queste due connessioni permettono una ridondanza, poiché la potenza delle sottostazioni di Romanel e Banlieue-Ouest è equivalente. A Romanel, gli impianti dei SiL e di Swissgrid sono stati completamente rinnovati e collegati, il che è importante per garantire la distribuzione di energia alle famiglie e alle aziende della regione.

Cosa è successo quindi alla sottostazione di Romanel nello specifico?
Gli impianti di Swissgrid e le linee di trasporto dell'elettricità si trovano a nord, lato centro commerciale. Nel 2015 Swissgrid ha convertito un primo edificio per ospitare una stazione di accoppiamento da 220 kV isolata in gas. La precedente sottostazione aerea da 220 kV, ben nota agli abitanti di Losanna, ha potuto così essere smantellata, liberando uno spazio considerevole dove sono stati costruiti due nuovi edifici che ospitano una stazione di accoppiamento da 380 kV isolata in gas e un trasformatore da 380/220 kV.

1/2: Presso la sottostazione di Romanel, gli impianti di Swissgrid e SiL
2/2: Sottostazione isolata a gas (380 kV)

A sud, lato Blécherette, i SiL hanno smantellato i precedenti trasformatori da 220/125 kV per costruire un nuovo edificio. Dal 2018 questo ospita due nuovi trasformatori da 220/125 kV. Questi trasformatori costituiscono il collegamento fisico tra la rete di trasporto di Swissgrid e la rete di distribuzione dei SiL, a cui si aggiungono una stazione di accoppiamento da 125 kV isolata in gas, due trasformatori da 125 kV/media tensione e una stazione di accoppiamento a media tensione (11 kV). La sottostazione di Romanel è ora pronta ad assumere il ruolo di hub elettrico per l'Arco lemanico.

Rilevante è il fatto che non si sia verificato alcun infortunio durante i lavori. L'eccellente collaborazione tra i vari partner del progetto ha certamente contribuito a questo risultato.

La modernizzazione della sottostazione è ora completa. Ha un aneddoto particolare da raccontare?
Uno dei punti salienti dei lavori è stata la consegna dei due trasformatori elettrici da 220/125 kV nel novembre del 2016. Per due volte un convoglio eccezionale da 327 tonnellate e lungo quasi 60 metri ha attraversato il centro della città di Losanna di notte per non disturbare troppo il traffico. È stato davvero impressionante.

Trasporto pesante nel centro di Losanna


Autrice

Marie-Claude Debons
Marie-Claude Debons

Telefono +41 58 580 21 11
info@swissgrid.ch

Vi piace questo articolo?

Condividere questo articolo


  • | Blog

    Dalla rete della metropolitana alla mappa della rete svizzera

    Leggi il articolo
  • | Blog

    Swissgrid sostituisce un retaggio del dopoguerra

    Leggi il articolo
  • | Blog

    Infrastruttura energetica: dove vengono piazzate e qual è l'entità delle misure?

    Leggi il articolo

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.