Progetto di rete Pradella – La Punt

La linea Pradella – La Punt è fondamentale per il transito di corrente elettrica e per la sicurezza dell'approvvigionamento del Cantone Grigioni. Per poter trasportare integralmente l’energia dalla centrale idroelettrica è stato necessario un ampliamento del tracciato di circa 50 km, tra Pradella e La Punt, con due linee da 380 kV. Swissgrid ha iniziato i lavori di realizzazione nel 2017. La messa in servizio della linea ampliata è avvenuta l’11 novembre 2022.

Il vostro contatto per questo progetto

Joshu Jullier
Joshu Jullier

Telefono +41 58 580 21 11
info@swissgrid.ch

Linea a 380 kV
Linea a 380 kV
Smantellamento
Smantellamento
Linea esistente
Linea esistente
Sottostazione
Sottostazione

Panoramica

Dall’11 novembre 2022 la corrente elettrica attraversa la linea ad altissima tensione ampliata tra Pradella e La Punt. In questo modo si risolve una congestione nella rete svizzera di trasmissione. La linea Pradella – La Punt è importante per la sicurezza dell’approvvigionamento del Canton Grigioni e di tutta la Svizzera. Come misura sostitutiva del progetto, in Engadina sono stati smantellati 1100 tralicci della rete di distribuzione.

Espansione della linea ad altissima tensione Pradella - La Punt dal 2017 al 2022

Miglioramento rispetto alla situazione prima del progetto

  • Viene eliminata la congestione strutturale presente tra Pradella e La Punt, consentendo un trasporto di maggior corrente.
  • Si migliora il trasporto dell'energia dalla centrale idroelettrica nel Cantone dei Grigioni
  • Si incrementa la connessione con la rete elettrica internazionale in direzione Austria e Italia
  • L'Engadina può essere alimentata con l'energia elettrica in modo più affidabile
  • A seguito dell'ampliamento a due linee da 380 kV e all'impiego di conduttori doppi e tripli si diminuiscono le perdite di potenza nel trasporto e si riducono i campi elettromagnetici e i rumori.

Progetto

Normalmente, un traliccio trasporta una linea su ciascun lato. Tra La Punt e Zernez, però, i piloni d’elettrodotti prima del progetto trasportavano la linea solamente su un lato. Il motivo di ciò è che al momento della costruzione della linea, negli anni '60, la necessità di trasporto era inferiore a quella attuale. Ora Swissgrid ha completato il tracciato di 50 km tra Pradella e La Punt con una seconda linea da 380 kV. Oggi, quindi, i tralicci trasportano una linea su entrambi i lati. Ciò avrà effetti positivi sulle emissioni: la linea potrà essere fatta funzionare in modo tale che i campi elettrici e magnetici delle due linee si eliminino (parzialmente) a vicenda e che le emissioni siano nel complesso inferiori rispetto al passato.

Prima del progetto, tra La Punt e Zernez, i tralicci trasportavano la linea solamente su un lato.
Schema di rete prima del e dopo il progetto
Planimetria Pradella – La Punt
Prima del progetto, tra La Punt e Zernez, i tralicci trasportavano la linea solamente su un lato.
1/3: Prima del progetto, tra La Punt e Zernez, i tralicci trasportavano la linea solamente su un lato.
Schema di rete prima del e dopo il progetto
2/3: Schema di rete prima del e dopo il progetto
Planimetria Pradella – La Punt
3/3: Planimetria Pradella – La Punt

Dati e fatti

Lunghezza della linea 50 km
Linee Due da 380 kV
Numero di tralicci 127
Altezza dei tralicci tra 50 e 80 m
Acciaio per i tralicci 5005 tonnellate
Numero di viti 260 000
Nuovi conduttori 615 km
Vernice protettiva verde 30 tonnellate
Numero di lavoratori e lavoratrici in cantiere fino a 230 montatori e montatrici di tralicci e verniciatori e verniciatrici
Costi del progetto, misure sostitutive incl. CHF 120 mio.

Smantellamento di 1100 tralicci grazie all’interramentodella linea 110 kV

Come misura sostitutiva per il progetto di rete Pradella – La Punt, le Centrali elettriche dell’Engadina (EKW) hanno sostituito la linea aerea da 60 kV tra Pradella e Bever con un cavo interrato da 110 kV. L'energia proveniente dalla centrale elettrica Ova Spin sarà ora prelevata da questa rete sotterranea. Il primo tratto tra Pradella e Zernez è stato messo in funzione nell'estate 2019. Il secondo tratto tra Zernez e Bever è stato completato a fine 2019. Lo smantellamento di 1100 tralicci alleggerisce notevolmente il paesaggio. Il progetto ha consentito inoltre il cablaggio della linea da 16 kV e l’allacciamento dei comuni a internet a banda larga.

Costruzione della linea in cavo 110 kV tra Bever e Pradella (video di Brugg Cables, in tedesco)
Costruzione della linea interrata 110 kV da Bever a Pradella (video di Brugg Cables, in tedesco)

Confronto con una variante cavo

Il progetto è stato comparato sull'intero tratto e su 4 sezioni parziali con una nuova linea via cavo da 380 kV. Il confronto è stato eseguito secondo uno schema di valutazione per le linee di trasporto dell'Ufficio federale dell'energia (UFE). Il confronto ha evidenziato che i costi supplementari per un cablaggio parziale o totale sarebbero oltremodo elevati con un decongestionamento solo parziale del quadro paesaggistico.

Storia del progetto

Il progetto Pradella – La Punt è stato avviato negli anni '90 con una procedura preliminare dell'esame di impatto ambientale (EIA). A gennaio del 2000 i lavori del progetto sono stati sospesi a causa dell'imminente apertura del mercato, dei ritardi nei progetti di costruzione transfrontalieri nonché delle richieste derivanti dalla procedura preliminare EIA.

Nel 2007 il lavori del progetto sono ripresi con l'elaborazione del progetto dettagliato e il rapporto sugli effetti ambientali. Un anno dopo è stato effettuato il cosiddetto Check PSE su richiesta delle autorità di approvazione competenti, dell'Ufficio federale dell'energia (UFE), in base al Piano settoriale Elettrodotti (PSE). A dicembre 2008 l'UFE ha disposto la rinuncia a una procedura PSE sulla base dei controlli PSE effettuati. Si è dovuto invece eseguire un controllo EIA.

Nel 2009 e 2010 si è effettuata l'elaborazione della bozza di progetto e del rapporto sugli effetti ambientali secondo le indicazioni dell'UFE. A fine ottobre 2010 è stato presentato il rapporto sull'impatto ambientale (RIA) all'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte (ESTI) per la verifica preliminare e l'autorizzazione del capitolato. A febbraio 2011 si è tenuto un controllo con gli uffici federali e cantonali sotto la responsabilità dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM). Sulla base di questa ispezione è stato rielaborato il RIA.

A gennaio 2012 si sono tenuti eventi informativi a Zernez, durante i quali sono state fornite informazioni a comuni, organizzazioni ambientali, al pubblico nonché alla stampa. Tra aprile 2012 e novembre 2013 sono stati rielaborati i documenti della domanda in base agli schemi di valutazione per le linee di trasmissione dell'UFE e a seguito di diverse sentenze. Con la presentazione del dossier dei piani all'ispettorato federale degli impianti a corrente forte il 9 dicembre 2013, è stata avviata la procedura di approvazione dei piani (PAP). Nel maggio 2016 l'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ha espresso il suo consenso all'ampliamento della linea da 380 kV tra Pradella e La Punt.

Con l’aiuto dell’elicottero per carichi pesanti Kamov, è stato possibile smantellare fino a 12 tralicci in un solo giorno.
1/15: Con l’aiuto dell’elicottero per carichi pesanti Kamov, è stato possibile smantellare fino a 12 tralicci in un solo giorno.
Dopo la costruzione dei tralicci, sono stati tirati i conduttori.
2/15: Dopo la costruzione dei tralicci, sono stati tirati i conduttori.
Un totale di 30 tonnellate di vernice verde protettiva è applicata a mano con pennelli. Il colore verde permette ai tralicci di mimetizzarsi nel paesaggio e li protegge dalla corrosione.
3/15: Un totale di 30 tonnellate di vernice verde protettiva è applicata a mano con pennelli. Il colore verde permette ai tralicci di mimetizzarsi nel paesaggio e li protegge dalla corrosione.
Al traliccio 68 di Zernez, i conduttori si uniscono con un angolo inferiore a 90 gradi, comportando forze di trazione molto elevate.
4/15: Al traliccio 68 di Zernez, i conduttori si uniscono con un angolo inferiore a 90 gradi, comportando forze di trazione molto elevate.
La prima tappa dei lavori
5/15: Nel 2021, la prima tappa dei lavori di costruzione tra Zernez e La Punt è stata completata con successo.
Montaggio dei piloni tra Zernez e La Punt
6/15: Montaggio dei piloni tra Zernez e La Punt
Montaggio dei piloni tra Zernez e La Punt
7/15: Montaggio dei piloni tra Zernez e La Punt (Fonte: ARINAS)
Montaggio dei piloni tra Zernez e La Punt
8/15: Montaggio dei piloni tra Zernez e La Punt
Linea 380 kV esistente Pradella – La Punt
9/15: Linea 380 kV esistente Pradella – La Punt
Costruzione della nuova linea  110 kV tra Pradella e Bever (fonte: EKW)
10/15: Costruzione della nuova linea 110 kV tra Pradella e Bever (fonte: EKW)
Risanamento delle fondazioni del traliccio
11/15: Risanamento delle fondazioni del traliccio
Lavori di genio civile: rinforzo delle fondazioni dei pali
12/15: Lavori di genio civile: rinforzo delle fondazioni dei pali
Lavori di genio civile: rinforzo delle fondazioni dei pali
13/15: Lavori di genio civile: rinforzo delle fondazioni dei pali
Perforazione di un micropalo
14/15: Perforazione di un micropalo
Cantiere Pradella – La Punt
15/15: Cantiere Pradella – La Punt

Avanzamento e pianificazione del progetto

Swissgrid ha svolto i lavori di scavo dal 2017 all'autunno del 2019. Durante questo periodo si sono rafforzate le fondamenta dei tralicci e risanato il basamento in cemento armato. In una fase successiva si è provveduto al rinforzo dei tralicci oppure, dove necessario, alla loro sostituzione. Swissgrid aveva previsto la prima fase di costruzione (da Zernez a La Punt) per il 2021, mentre la seconda fase (da Pradella a Zernez) è seguita nel 2022.

Tuttavia, il progetto non è ancora finito: nel 2023 i tralicci della seconda fase di costruzione tra Pradella e Zernez sfoggeranno il loro look finale, tingendosi di verde. I tralicci tra Zernez e La Punt, la prima fase di costruzione, sono stati già dipinti di verde nell’estate del 2022. Ora, si inseriscono molto bene nel paesaggio e sono meno visibili. Il rivestimento del traliccio svolge anche una funzione di protezione contro la corrosione.

Ampliamento dell'autostrada elettrica in Engadina
Ampliamento dell'autostrada elettrica in Engadina

Pianificazione del progetto

Pianificazione del progetto

Downloads


News del progetto

  • | Comunicato stampa

    Più energia per l’Engadina e la Svizzera

    Dall’11 novembre 2022 la corrente elettrica attraversa la linea ad altissima tensione ampliata tra Pradella e La Punt. In questo modo si risolve una congestione nella rete svizzera di trasmissione. La linea Pradella – La Punt è importante per la sicurezza dell’approvvigionamento del Canton Grigioni e di tutta la Svizzera. Come misura sostitutiva del progetto, in Engadina sono stati smantellati 1100 tralicci della rete di distribuzione.
    Leggere l'articolo
  • | Blog

    Al via l'ampliamento della rete in Engadina

    Leggere l'articolo
  • | Comunicato stampa

    Linea Pradella – La Punt: l'ESTI dà il via libera a Swissgrid

    Leggere l'articolo

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.