Sei teste cavo

Reti di distribuzione Rete

Spuntati da terra

I cavi del collegamento sotterraneo tra La Bâtiaz e Le Verney à Martigny sono finalmente allo scoperto.

Autrice: Marie-Claude Debons


Ultimo traguardo per il collegamento sotterraneo La Bâtiaz – Le Verney. Dopo la posa dei 12 cavi nella galleria sotterranea scavata nella pianura del Rodano a Martigny tra la centrale di La Bâtiaz e la località Le Verney, è ora il momento dell'ultimo anello della catena: il collegamento tra i cavi sotterranei e i conduttori della linea aerea da 380 kV Chamoson – Romanel.

Due elementi essenziali di questo collegamento sono in fase di costruzione a Le Verney:

Sostituzione del traliccio 51
La prima cosa da fare prima di sostituire questo traliccio è assicurarsi che i conduttori della linea aerea rimangano alla stessa altezza dopo essere stati rimossi dagli isolatori. Durante lo smontaggio e il montaggio del nuovo traliccio 51, i cavi conduttori sono stati quindi temporaneamente sospesi in carrucole collegate da due gru mobili 350 tonnellate. Dopo aver scollegato il vecchio traliccio 51 dai cavi conduttori, viene smontato a tappe con una gru 700 tonnellate. La stessa gru viene utilizzata per assemblare il nuovo traliccio sezione per sezione, con l'aiuto degli operai sul traliccio e a terra. Una volta terminato il montaggio dell'ultimo pezzo, i cavi conduttori sospesi dalle due gru sono nuovamente appesi al nuovo traliccio, che nel frattempo avrà cambiato il suo ruolo durante questa avventura: da palo portante che sostiene i conduttori a palo amarro (ovvero un palo dove vengono ancorati i conduttori) traliccio di tensionamento di 54 tonnellate. Questa modifica permetterà ai conduttori della linea aerea Chamoson – Romanel di passare attraverso il portale di transizione per essere collegati ai cavi sotterranei.

smantellamento del vecchio traliccio 51
1/3: smantellamento del vecchio traliccio 51
montaggio del vecchio traliccio 51
2/3: montaggio del vecchio traliccio 51
montaggio del vecchio traliccio 51
3/3: montaggio del vecchio traliccio 51

Il portale
Questo elemento metallico rettangolare, largo 21 metri e alto 18,5 metri, serve da collegamento tra i cavi conduttori della linea aerea e i cavi sotterranei. Questi ultimi escono dal pozzo di Le Verney e sono dotati di teste cavo alte cinque metri installate sotto il portale. I cavi conduttori aerei, ancorati al portale, sono poi collegati alle teste dei cavi da ponti di cavi conduttori.

Montaggio del portale di transizione
1/3: Montaggio del portale di transizione
Montaggio del portale di transizione
2/3: Montaggio del portale di transizione
Montaggio del portale di transizione
3/3: Montaggio del portale di transizione

In servizio dalla primavera 2022
Il collegamento sotterraneo La Bâtiaz – Le Verney è l'ultimo dei tre tratti della linea a 380 kV che collega la centrale ad accumulazione con pompaggio di Nant de Drance alla linea ad altissima tensione ancora in costruzione. Si tratta di una novità per Swissgrid: perforata da una mini-fresatrice a una profondità compresa tra i 12 e i 20 metri, la galleria di 2,5 metri di diametro ospita i 12 cavi sotterranei ad altissima tensione e attraversa diversi strati della falda freatica su una distanza di 1,2 chilometri. Questa impresa di alto livello tecnologico è stata resa possibile grazie alle particolari condizioni geologiche di questa specifica area della pianura del Rodano. La sua messa in funzione è prevista per la primavera del 2022.

I conduttori vengono staccati dagli isolatori e montati sulle gru
1/3: I conduttori vengono staccati dagli isolatori e montati sulle gru
Sei teste cavo
2/3: Sei teste cavo
La gru da 700 tonnellate in azione
3/3: La gru da 700 tonnellate in azione

Adattare la rete ad altissima tensione alla rivoluzione energetica
L'energia idroelettrica ricopre un ruolo chiave nella rivoluzione energetica. Diversi progetti per la costruzione e l'adattamento di linee ad altissima tensione sono in corso nel Vallese con l'obiettivo di aumentare la capacità di trasporto dell'energia elettrica prodotta dalle centrali vallesane verso i principali centri di consumo del paese. La modernizzazione della rete di trasporto è la chiave per un futuro energetico sostenibile. Come spina dorsale di un approvvigionamento elettrico sicuro, la rete ad altissima tensione dà un importante contributo al raggiungimento degli obiettivi della Strategia energetica 2050 della Confederazione.


Autrice

Marie-Claude Debons
Marie-Claude Debons

Senior Communication Manager

Vi piace questo articolo?

Condividere questo articolo


  • | Blog

    Basket e rete interconnessa dell’Europa continentale

    Leggi il articolo
  • | Blog

    Altissima tensione alla Festa federale di lotta svizzera e di giochi alpestri 2022

    Leggi il articolo
  • | Blog

    «Un accordo tecnico sul transito di energia sarebbe una soluzione temporanea.»

    Leggi il articolo

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.