Progetto di rete Mörel – Ulrichen

Tra Mörel e Ulrichen nasce una nuova linea da 380 kV. La costruzione di questa linea è necessaria perché l'energia idroelettrica prodotta nel Vallese giunga completamente nell'Altipiano e nel Ticino.

Il vostro contatto per questo progetto

Jan Schenk
Jan Schenk

Telefono +41 58 580 21 11
info@swissgrid.ch

Linea a 380 kV
Linea a 380 kV
Linea a 220 kV
Linea a 220 kV
Smantellamento
Smantellamento
Linea esistente
Linea esistente
Sottostazione
Sottostazione

Panoramica

La linea ad altissima tensione tra Mörel e Ulrichen sarà costruita ex novo con una tensione di 380 kV. Con l'entrata in servizio della nuova centrale ad accumulazione con pompaggio di Nant de Drance, senza il collegamento delle linee di trasmissione alla rete a 380 kV nel Vallese, sarà possibile trasportare solo due terzi della produzione vallese di energia idroelettrica. La nuova costruzione della linea elettrica FFS da 132 kV delle FFS è inoltre fondamentale per un esercizio sicuro della nuova trasversale ferroviaria alpina (NEAT) nel San Gottardo.

Miglioramento rispetto alla situazione attuale

  • Le linee con livelli di tensione inferiori e la linea elettrica FFS verranno raggruppate sugli stessi tralicci. In tal modo il Goms verrà sgravato.
  • La nuova linea verrà costruita lontano dalle aree di insediamento sul versante ombreggiato a Sud. La linea da 220 kV esistente verrà smantellata. Oggi questa linea, in particolare nell'area di Ernen, Ritzingen e Reckingen, corre nel centro dei paesi e ne ostacola lo sviluppo.
  • Tutte le disposizioni relative ai valori limite per le emissioni elettromagnetiche verranno rispettate o superate al ribasso. L'inquinamento acustico verrà notevolmente ridotto.
Opinioni ed impressioni di progetto
Opinioni ed impressioni di progetto

Progetto

Tratta Bitsch/Massaboden – Mörel

Tra la centrale elettrica di Electra Massa a Bitsch e la sottostazione di Mörel viene ampliata la linea da 220 kV esistente. I piloni della linea elettrica FFS 132 kV vengono inoltre innalzati per rispettare le distanze dal suolo previste dall'Ordinanza sulle linee elettriche (OLEI). Verranno installati ex-novo quattro piloni tra la centrale elettrica e Termen.

I lavori di costruzione per il montaggio dei tralicci e delle funi verranno eseguiti nel 2020.

Tratta Mörel – Ernen

Per questa tratta lo studio di cablaggio richiesto dal Tribunale federale per l'area «Binnegga-Binnachra-Hockmatta-Hofstatt» (attraversamento di Binna) è stato presentato nell'ottobre 2014 all'UFE. L'UFE, con la decisione del 23 dicembre 2016, ha approvato la variante in linea aerea e respinto tutti i ricorsi. Contro tale decisione sono pervenuti ricorsi al Tribunale amministrativo federale.

Seguiranno informazioni dettagliate sul programma dei lavori non appena la decisione relativa alla variante in cavo o in linea aerea sarà approvata in via definitiva.

Tratta Ernen – Ulrichen

Tra la sottostazione di Ernen e Ulrichen verranno costruiti 57 nuovi tralicci e le linee aeree da 220 kV e 65 kV saranno smantellate. I lavori principali (fondazioni, montaggio dei tralicci, funi) saranno effettuati tra il 2017 e il 2020.

  • Da aprile a novembre 2017 avverrà la costruzione delle fondazioni. In ciascuna ubicazione dei tralicci sarà realizzato uno zoccolo di calcestruzzo. I basamenti verranno ancorati con micropali nel terreno di fondazione. Il trasporto del materiale da costruzione in aree difficili da raggiungere sarà effettuato prevalentemente con l'elicottero. Ciò causerà delle emissioni sonore presso i cantieri.
  • Da aprile da metà 2019 avverrà il montaggio dei piloni, alti fino a 85 metri. La consegna delle parti dei tralicci in acciaio inizierà in primavera e terminerà nell'estate 2018. In seguito verranno montati i conduttori. Nel seconde semestre 2019 la nuova linea ad altissima tensione da 380 kV nella sezione Ernen/Fiesch – Ulrichen potrà essere messa in servizio.
  • Da marzo a giugno 2019 i tralicci saranno dipinti di verde come misura anticorrosione e per una migliore integrazione nel paesaggio. Swissgrid riporterà i posti d'installazione alla loro condizione naturale ricreandone quindi il valore ecologico. Inoltre Swissgrid realizzerà progetti di protezione della natura di portata nazionale nell'area della nuova linea.
  • Nel 2020 la linea esistente da 220 kV tra Ernen e Ulrichen, che in gran parte corre attraverso i paesi, verrà smantellata
Planimetria tratta Ernen – Ulrichen
Planimetria tratta Ernen – Ulrichen

Smantellamenti

L'attuale linea aerea da 220 kV tra Mörel e Ulrichen verrà smantellata dopo l'entrata in servizio della nuova linea. Anche le linee aeree da 65 kV esistenti Mörel – Ernen1, Mörel – Ernen 2 e Ernen – Ulrichen saranno smantellate.

Piloni, conduttori, funi di guardia e isolatori

Per tutti i piloni verranno impiegati tralicci in acciaio e isolatori in plastica.

Per la linea elettrica FFS e la linea Swissgrid verranno utilizzati conduttori Aldrey da 1000 mm2 con l'uso di doppi conduttori per la linea di trasmissione. La linea da 65 kV sarà dotata di conduttori singoli Aldrey da 600 mm2. La fune di guardia ha un diametro di circa 350 mm2 con fibra ottica integrata.

Sottostazione Ernen

Presso la nuova ubicazione a Niederernen nasce una moderna sottostazione da 220 kV. La vecchia sottostazione di Fiesch e l'allacciamento della linea vengono smantellati. In tal modo si impedisce un attraversamento del Rodano e si alleggerisce il centro abitato.

Studio cablaggio attraversamento di Binna

Planimetria studio cablaggio attraversamento di Binna
Planimetria studio cablaggio attraversamento di Binna

Per la variante cablaggio 1, per l'attraversamento di Binna si prende in considerazione un ponte. Il ponte per cablaggio è una variante nella zona topologicamente problematica dell'attraversamento di Binna con due versanti ripidi sui lati.

Il ponte per cablaggio potrebbe essere usato come attraversamento pedonale. Vista la vicinanza dei pedoni ai cavi, occorre prestare particolare attenzione al campo magnetico. Per la schermatura dei campi magnetici si potrebbe posizionare una piastra di alluminio sopra i cavi.

Visualisierung Binnaquerung
Visualizzazione di cablaggio attraversamento di Binna

Comitato consultivo progetto

Il Comitato consultivo di progetto rappresenta un forum consultivo che consente la collaborazione attiva dei diversi membri e nel quale si può promuovere la comprensione reciproca e si possono avanzare direttamente le diverse esigenze.

Il Comitato consultivo di progetto è stato istituito il 21 Novembre 2013 a supporto dello studio di cablaggio per l'area «Binnegga-Binnachra-Hockmatta-Hofstatt» ed è stato operativo fino alla presentazione dello studio di cablaggio all'UFE nell'ottobre 2014. Il Comitato consultivo di progetto era composto dalle seguenti persone:

Dr. Heinrich Zimmermann, Swissgrid, Presidente
Martin Weber, Swissgrid, Vice Presidente
Fritz Hug, Swissgrid
Jeanine Glarner, Swissgrid
Christine Haag, FFS
Didier Pauchard, FFS
Ivo Abgottspon, Valgrid SA
Klaus Agten, Comune di Grengiols
Christine Clausen, Comune di Ernen
Edwin Zeiter, Comune di Bister
Eva-Maria Kläy, Pro Natura, rappresenta anche il WWF Alto Vallese
Dominique Weissen, Parco paesaggistico della Valle di Binn
Matthias Rapp, Fondazione per la tutela del paesaggio svizzero
Stefan Julen, Pianificazione del territorio e ambiente
Jürg Schildknecht-Fasel, ricorrente privato Ernen / Grengiols

Uomo & ambiente

Campi elettromagnetici

Complessivamente sono stati classificati come luoghi a utilizzazione sensibile (LUS) 19 edifici all'interno del perimetro analizzato. Per tutti i LUS è stato calcolato il campo magnetico. In tutti 18 LUS viene rispettato il valore limite d'impianto di 1 microtesla. In un LUS il valore limite d'impianto è stato leggermente superato e in questo caso è stata concessa un'autorizzazione eccezionale.

Paesaggio

La nuova linea seguirà l'intero perimetro del progetto a sud dei cantieri già esistenti e dei centri abitati. Con lo spostamento della linea dall'area della riva del Rodano e dal paesaggio agricolo aperto in una collina coperta di boschi, si viene ad escludere il potenziale conflitto dell'attuale linea da 220 kV con l'eliminazione dei cantieri in molti comuni. Dal punto di vista del paesaggio ne risulta un miglioramento generale rispetto alla situazione esistente.

A seguito del raggruppamento della linea elettrica ferroviaria da 132 kV e della linea da 65 kV sullo stesso traliccio e a causa della tensione superiore, i piloni saranno comunque più alti rispetto a quelli dell'attuale linea da 220 kV.

Boschi

La maggior parte delle ubicazioni dei piloni si trova nel bosco. Altre ubicazioni sono sfruttate in modo intensivo a livello agricolo e comprendono prati semisecchi e aree estese a pascolo.

Nella primavera del 2018 sono stati effettuati lungo il tracciato della linea i lavori di diradamento necessari per la sicurezza sul cantiere e il funzionamento sicuro della linea. A una distanza di circa 16 chilometri, è stato mantenuto libero un corridoio di circa 30 metri di larghezza. In questa zona cresceranno nuovamente alberi e arbusti, in modo tale che, nel corso del tempo, la linea possa inserirsi meglio nell'assetto paesag-gistico.

Per la realizzazione della linea nelle ubicazioni dei piloni si dovrà estirpare complessivamente un'area di bosco di 15 288 m2. Per l'accesso ai cantieri e alle ubicazioni dei piloni è necessaria un'estirpazione provvisoria di un'area di 22 572 m2. I tagli in altezza necessari riguardano un'area di 292 471 m2.

Pericoli naturali

I necessari interventi di diradamento e servitù di limitazione di crescita in altezza sono stati approvati nell'ambito della procedura d'autorizzazione. Con il rilascio della licenza di costruzione, sono state imposte condizioni rigorose per Swissgrid. Alcune di esse prevedono che, successivamente agli interventi di diradamento, si verifichi l'eventuale necessità di ulteriori misure di protezione contro valanghe e colate di neve. Solo al termine dei lavori di diradamento è infatti possibile procedere a una valutazione definitiva della situazione e alla definizione di misure adeguate. A tal fine Swissgrid ha commissionato una perizia all'ufficio tecnico vallesano geoformer igp AG.

Le misure di protezione definite prevedono l'installazione di barriere fermaneve e treppiedi in legno, oltre alla presenza di alberi giovani in diverse aperture nel bosco lungo il tracciato della linea. Ciò garantirà da un lato la sicurezza durante l'inverno delle strade forestali dell'Alpe Frid e di Chäserstatt, utilizzate tutto l'anno, e dall'altro la crescita del bosco nella fascia soggetta alla servitù di limitazione di crescita in altezza. La sicurezza della popolazione è garantita e grazie alle misure adottate il bosco potrà svolgere a pieno titolo e nel lungo periodo la sua funzione di protezione dalle valanghe.

Fauna

  • Anfibi / Rettili / Piccoli mammiferi / Pesci
    I lavori edili non intaccano habitat speciali come stagni. Non vi sono interventi nelle acque di pesca.
  • Fauna selvatica
    Durante la fase di costruzione si presterà particolare attenzione affinché la fauna selvatica non venga disturbata, in particolare durante la stagione della caccia. Poiché quasi tutte le ubicazioni dei piloni saranno sorvolate con elicotteri, questi interventi con gli elicotteri hanno un impatto minimo sulla fauna selvatica.
  • Uccelli
    Non ci sono conflitti gravanti per i tetraoni, le aquile reali e gli uccelli migratori. Con lo spostamento della linea presso Mörel viene ampiamente ridotto il potenziale conflitto per i falchi pellegrini. La migrazione degli uccelli autunnale è poco disturbata perché la linea scorre parallela alla direzione della valle lungo il pendio.

Vegetazione e habitat

Gli interventi sono localizzati e contenuti tanto da non comportare la sparizione di vasti habitat.

  • Durante la fase di costruzione: Le aree di intervento sul terreno comprendono i punti di installazione, le ubicazioni dei piloni e tutte le piste di cantiere
  • Durante la fase di esercizio: Gli interventi si limitano alle ubicazioni dei piloni

Misure sostitutive

Le seguenti linee aeree vengono interrotte con l'entrata in servizio della nuova linea da 380 kV:

  • Linea aerea esistente da 220 kV Mörel – Ulrichen di Swissgrid
  • Linea aerea da 65 kV Ernen – Mörel 1 di Valgrid SA
  • Linea aerea da 65 kV Ernen – Mörel 2 di Valgrid SA
  • Linea aerea da 65 kV Ernen – Ulrichen di Valgrid SA
  • Linea aerea da 65 kV Heiligkreuz – Fiesch di Gommerkraftwerke AG tra Binnegga e Fiesch

Le tre linee aeree da 65 kV Fiesch – Ernen – Heiligkreuz, Mörel – Ernen e Ernen – Ulrichen verranno posate a terra tra la centrale elettrica di Fiesch, la centrale elettrica di Ernen e il pilone n. 1461.

Poiché l'imboschimento delle aree sostitutive avviene in modo naturale, sono state definite altre misure anziché una sostituzione reale:

  • Paesaggio culturale Tunetsch: nuova creazione di un biotopo umido
  • Paesaggio culturale Hockmatte-Schärtegga e Binnachra-Sengg: ampliamento della rete ecologica, mantenimento delle aree di passaggio
  • Mantenimento di diversi prati e pascoli secchi

Downloads


News di rete

  • | Comunicato stampa

    Inizio dei lavori presso il «Gäbihübel»

    Leggere l'articolo
  • | News

    Chamoson – Chippis: inizio dei lavori

    I lavori preparatori per la costruzione della linea aerea ad altissima tensione Chamoson – Chippis, iniziati nello scorso mese di gennaio, sono ormai giunti al termine per le due prime tratte tra Chalais e Sierre e tra Sion e Vex.
    Leggere l'articolo
  • | News

    Chamoson – Chippis: studio geologico supplementare

    Nel 2015 il geologo cantonale vallesano ha richiesto un ulteriore studio sui «pericoli naturali» per il progetto della linea ad altissima tensione Chamoson - Chippis.
    Leggere l'articolo

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.