Progetto di rete Mörel – Ulrichen

Tra Mörel e Ulrichen nasce una nuova linea da 380 kV. La costruzione di questa linea è necessaria perché l'energia idroelettrica prodotta nel Vallese giunga completamente nell'Altipiano e nel Ticino.

Il vostro contatto per questo progetto

Jan Schenk
Jan Schenk

Telefono +41 58 580 21 11
info@swissgrid.ch

Linea a 380 kV
Linea a 380 kV
Linea a 220 kV
Linea a 220 kV
Smantellamento
Smantellamento
Linea esistente
Linea esistente
Sottostazione
Sottostazione

Panoramica

La linea ad altissima tensione tra Mörel e Ulrichen sarà costruita ex novo con una tensione di 380 kV. Con l'entrata in servizio della nuova centrale ad accumulazione con pompaggio di Nant de Drance, senza il collegamento delle linee di trasmissione alla rete a 380 kV nel Vallese, sarà possibile trasportare solo due terzi della produzione vallese di energia idroelettrica. La nuova costruzione della linea elettrica FFS da 132 kV delle FFS è inoltre fondamentale per un esercizio sicuro della nuova trasversale ferroviaria alpina (NEAT) nel San Gottardo.

Miglioramento rispetto alla situazione attuale

  • Le linee con livelli di tensione inferiori e la linea elettrica FFS verranno raggruppate sugli stessi tralicci. In tal modo il Goms verrà sgravato.
  • La nuova linea verrà costruita lontano dalle aree di insediamento sul versante ombreggiato a Sud. La linea da 220 kV esistente verrà smantellata. Oggi questa linea, in particolare nell'area di Ernen, Ritzingen e Reckingen, corre nel centro dei paesi e ne ostacola lo sviluppo.
  • Tutte le disposizioni relative ai valori limite per le emissioni elettromagnetiche verranno rispettate o superate al ribasso. L'inquinamento acustico verrà notevolmente ridotto.
Opinioni ed impressioni di progetto
Opinioni ed impressioni di progetto

Progetto

Tratta Bitsch/Massaboden – Mörel

Tra la centrale elettrica di Electra Massa a Bitsch e la stazione elettrica a Mörel-Filet viene ristrutturata l'attuale linea da 220 kV. Con quattro nuovi tralicci è già stato costruito l'attraversamento della valle dalla sottostazione di Bitsch a Termen. Ora vengono sostituiti sette tralicci per la linea elettrica ferroviaria da 132 kV e innalzati di circa otto metri. Gli interventi principali di montaggio dei tralicci e dei cavi saranno presumibilmente eseguiti nei mesi autunnali e invernali tra il 2022 e il 2023. Swissgrid rinnova inoltre la stazione elettrica di Bitsch. I lavori sono iniziati ad aprile 2020. A novembre saranno proseguiti i lavori di costruzione, che probabilmente si concluderanno nella primavera del 2022.

Tratta Mörel – Ernen

  • La decisione di approvazione dei piani dell'Ufficio federale dell'energia (UFE) di dicembre 2016 per la nuova costruzione della linea ad altissima tensione sul tratto Mörel – Ernen è passata in giudicato. Il 26 marzo 2019 il Tribunale amministrativo federale ha confermato la variante della linea aerea respingendo i ricorsi. Nessuna obiezione è pervenuta al Tribunale entro i termini previsti. Swissgrid aveva presentato un piano di cablaggio completo con diverse varianti nella zona dell'attraversamento di Binna.
  • Nel 2020 saranno eseguiti i lavori preliminari. Fino alla primavera del 2021 saranno create le vie di accesso alle future sedi dei tralicci e ai punti di installazione. Nell'estate e nell'autunno del 2021 si costruiranno le fondamenta dei tralicci. Nel 2022 e 2023 saranno montati i tralicci stessi. I nuovi tralicci vengono installati già verniciati di verde, per meglio armonizzarli con il paesaggio circostante. In base all'attuale pianificazione del progetto, l'entrata in servizio della sezione di linea tra Mörel-Filet ed Ernen è prevista entro la fine del 2023. Dal 2024 seguirà lo smantellamento dell'attuale linea da 220 kV di Swissgrid e delle linee da 65 kV di Valgrid.
  • Modifica del tracciato a Grengiols:
    Nei comuni di Grengiols e Bister, cinque tralicci su circa 2,3 km di lunghezza del tracciato della linea originariamente autorizzato verranno spostati. Con il nuovo tracciato della linea ci sarà un traliccio in meno, poiché le condizioni geologiche sono più agevoli. Lo spostamento della linea si ripercuoterà positivamente sul paesaggio. I tralicci saranno meno visibili da Grengiols. Dopo la conferma del tracciato della linea nel 2019 da parte del Tribunale amministrativo federale, il Canton Vallese ha concordato con Swissgrid di modificare il tracciato della linea nella zona del comune di Grengiols. La modifica del progetto è stata autorizzata con effetto di legge nel marzo 2021 dall'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte (ESTI), e può essere realizzata.

Calendario per il settore parziale tra Mörel-Filet ed Ernen

Costruzione vie di accesso S2 2020 – S1 2021
Disboscamento T3 2020 – T2 2021
Costruzione fondamenta T1 2021 – T4 2021
Lavori di montaggio T4 2021 – T3 2023
Entrata in servizio T4 2023
Smantellamento linee 220 kV e 65 kV S1 2024 – S2 2024
Ricoltivazione S2 2022 – S1 2024

Tratta Ernen – Ulrichen

Tra la sottostazione di Ernen e Ulrichen sono stati costruiti 57 nuovi tralicci e le linee aeree da 220 kV e 65 kV saranno smantellate. I lavori principali (fondazioni, montaggio dei tralicci, funi) sono stati svolti tra il 2017 e il 2020.

  • Da aprile a novembre 2017 è avvenuta la costruzione delle fondazioni. In ciascuna ubicazione dei tralicci sono stati realizzati uno zoccolo di calcestruzzo. I basamenti sono state ancorati con micropali nel terreno di fondazione. Il trasporto del materiale da costruzione in aree difficili da raggiungere è avvenuto effettuato prevalentemente con l'elicottero. Ciò causerà delle emissioni sonore presso i cantieri.
  • Da aprile 2018 da metà 2019 è avvenuto il montaggio dei piloni, alti fino a 85 metri. Fino all'autunno del 2019 sono stati inseriti i conduttori. La nuova linea sul tratto Ernen – Ulrichen è entrata in servizio a ottobre 2019.
  • Entro metà 2020 i tralicci saranno dipinti di verde come misura anticorrosione e per una migliore integrazione nel paesaggio. Swissgrid riporterà i posti d'installazione alla loro condizione naturale ricreandone quindi il valore ecologico. Inoltre Swissgrid realizzerà progetti di protezione della natura di portata nazionale nell'area della nuova linea.
  • Entro la metà del 2020 la linea esistente da 220 kV tra Ernen e Ulrichen, che in gran parte corre attraverso i paesi, verrà smantellata.

Il costo totale per la nuova linea ad altissima tensione Mörel – Ulrichen ammonta a circa 100 milioni di franchi.

Planimetria tratta Ernen – Ulrichen
Planimetria tratta Ernen – Ulrichen

Smantellamenti

L'attuale linea aerea da 220 kV tra Mörel e Ulrichen verrà smantellata dopo l'entrata in servizio della nuova linea. Anche le linee aeree da 65 kV esistenti Mörel – Ernen1, Mörel – Ernen 2 e Ernen – Ulrichen saranno smantellate.

Piloni, conduttori, funi di guardia e isolatori

Per tutti i piloni verranno impiegati tralicci in acciaio e isolatori in plastica.

Per la linea elettrica FFS e la linea Swissgrid verranno utilizzati conduttori Aldrey da 1000 mm2 con l'uso di doppi conduttori per la linea di trasmissione. La linea da 65 kV sarà dotata di conduttori singoli Aldrey da 600 mm2. La fune di guardia ha un diametro di circa 350 mm2 con fibra ottica integrata.

Sottostazione Ernen

Presso la nuova sede di Niederernen sorgerà una moderna sottostazione da 220 kV. La vecchia sottostazione di Fiesch e l'allacciamento della linea saranno smantellati. In questo modo si impedisce l'attraversamento del Rodano e si riduce l'impatto sul centro abitato. Rientra nell'elemento principale della nuova sottostazione da 220 kV di Ernen la stazione elettrica isolata in gas. Verrà inoltre installato un secondo trasformatore da 220/65 kV per incrementare la sicurezza dell'approvvigionamento regionale..

Studio cablaggio attraversamento di Binna

Planimetria studio cablaggio attraversamento di Binna
Planimetria studio cablaggio attraversamento di Binna

Per la variante cablaggio 1, per l'attraversamento di Binna si prende in considerazione un ponte. Il ponte per cablaggio è una variante nella zona topologicamente problematica dell'attraversamento di Binna con due versanti ripidi sui lati.

Il ponte per cablaggio potrebbe essere usato come attraversamento pedonale. Vista la vicinanza dei pedoni ai cavi, occorre prestare particolare attenzione al campo magnetico. Per la schermatura dei campi magnetici si potrebbe posizionare una piastra di alluminio sopra i cavi.

Visualisierung Binnaquerung
Visualizzazione di cablaggio attraversamento di Binna

Uomo & ambiente

Campi elettromagnetici

Complessivamente sono stati classificati come luoghi a utilizzazione sensibile (LUS) 19 edifici all'interno del perimetro analizzato. Per tutti i LUS è stato calcolato il campo magnetico. In tutti 18 LUS viene rispettato il valore limite d'impianto di 1 microtesla. In un LUS il valore limite d'impianto è stato leggermente superato e in questo caso è stata concessa un'autorizzazione eccezionale.

Paesaggio

La nuova linea seguirà l'intero perimetro del progetto a sud dei cantieri già esistenti e dei centri abitati. Con lo spostamento della linea dall'area della riva del Rodano e dal paesaggio agricolo aperto in una collina coperta di boschi, si viene ad escludere il potenziale conflitto dell'attuale linea da 220 kV con l'eliminazione dei cantieri in molti comuni. Dal punto di vista del paesaggio ne risulta un miglioramento generale rispetto alla situazione esistente.

A seguito del raggruppamento della linea elettrica ferroviaria da 132 kV e della linea da 65 kV sullo stesso traliccio e a causa della tensione superiore, i piloni saranno comunque più alti rispetto a quelli dell'attuale linea da 220 kV.

Boschi

La maggior parte delle ubicazioni dei piloni si trova nel bosco. Altre ubicazioni sono sfruttate in modo intensivo a livello agricolo e comprendono prati semisecchi e aree estese a pascolo.

Sul tratto Ernen – Ulrichen, nella primavera del 2018 lungo il tracciato della linea sono stati effettuati i lavori di diradamento necessari per la sicurezza sul cantiere e il funzionamento sicuro della linea. A una distanza di circa 16 chilometri, è stato mantenuto libero un corridoio di circa 30 metri di larghezza in orizzontale. In questa zona cresceranno nuovamente alberi e arbusti, in modo tale che, nel corso del tempo, la linea possa inserirsi meglio nell'assetto paesaggistico.

Sul tratto Ernen – Ulrichen, per la realizzazione della linea, nelle ubicazioni dei tralicci si è reso necessario il diradamento di un'area di bosco complessiva di 15 288 m2. Per l'accesso ai cantieri e alle ubicazioni dei piloni è necessaria un'estirpazione provvisoria di un'area di 22 572 m2. I tagli in altezza necessari riguardano un'area di 292 471 m2.

Progetto di rete Mörel – Ulrichen: Diradamento
Progetto di rete Mörel – Ulrichen: Diradamento

Pericoli naturali

Dopo ogni intervento di diradamento, Swissgrid verifica la necessità di misure di sicurezza supplementari per la protezione dell'uomo e dell'ambiente. Contro le valanghe vengono installate cosiddette barriere fermaneve e treppiedi in legno. Inoltre, Swissgrid pianta alberi giovani in corrispondenza delle radure lungo il tracciato della linea. Misure preventive del genere sono state implementate nei Comuni di Ernen, Goms e Obergoms. Da un lato, garantiscono la sicurezza in inverno sulle strade utilizzate tutto l'anno. Dall'altro, sostengono la crescita del bosco nell'area della linea. E grazie alle misure adottate, il bosco potrà svolgere a pieno titolo e nel lungo periodo la sua funzione di protezione dalle valanghe.

Sul tratto da Mörel a Ernen i lavori di diradamento lungo il tracciato della linea saranno eseguiti entro la primavera del 2021. Anche su questa tratta, Swissgrid verifica l'eventuale necessità di misure di protezione supplementari contro valanghe e colate di neve. Solo al termine dei lavori di diradamento è infatti possibile procedere a una valutazione definitiva della situazione e alla definizione di misure adeguate.

Proteggere i pascoli alpini dall'inselvatichimento

La costruzione di una linea ad altissima tensione comporta degli interventi sul paesaggio naturale. Per compensarli, nei comuni interessati tra Mörel-Filet e Ulrichen Swissgrid realizza vari progetti di rinaturalizzazione, come ad esempio il biotopo acquatico sulla Tunetschalp. Inoltre, ha garantito tramite contratto che per i prossimi 20 anni poterà regolarmente la Tunetschalp e la Gorneralp per proteggerle dall'inselvatichimento.

Come ulteriore misura di compensazione, è prevista anche la protezione dall'’inselvatichimento di prati e pascoli secchi protetti. Solamente tra Ulrichen ed Ernen in totale verranno liberati dalla vegetazione in eccesso sette pascoli e prati. I relativi lavori sono iniziati nell'autunno 2019 e dureranno fino alla fine del 2021. Queste superfici saranno curate anche in futuro per preservare il loro valore ecologico.


Downloads


News di rete

  • | Comunicato stampa

    La vecchia linea aerea del San Gottardo verrà interrata nella nuova galleria autostradale

    Leggere l'articolo
  • | Comunicato stampa

    Aumento della tensione Bassecourt – Mühleberg

    Leggere l'articolo
  • | Comunicato stampa

    Linea ad altissima tensione a Balzers

    La prosecuzione dell'esercizio è destinata ad assicurare un approvvigionamento elettrico stabile e affidabile in Liechtenstein e Svizzera.
    Leggere l'articolo

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.

Contatto

Appellativo

Si prega di selezionare il appellativo.

Si prega di inserire il vostro nome.

Si prega di inserire il vostro cognome.

Si prega di inserire un indirizzo e-mail valido.

Si prega di inserire il vostro messaggio.

Si prega di spuntare la casella di controllo.